Quasi 3 milioni di persone sono ancora senza elettricità e senza riscaldamento in Texas. Abbondante nevicata, accompagnata da temperature glaciali, bloccano la fornitura di energia dallo stato degli Stati Uniti.

Come possono gli abitanti della prima economia del mondo si incontrano in balia di un colpo freddo quando i paesi, dall’Europa settentrionale alla Siberia , riescono a garantire un approvvigionamento energetico continuo in condizioni meno meno condizioni rispetto all’episodio texano? La risposta è politica e tiene venticinque anni di liberalismo arruffata alla testa (repubblicana) dello stato

il prezzo dell’indipendenza

in Texas, all’ingrosso, metà delle case sono riscaldati all’elettricità, l’altra metà del gas naturale. Lo stato è il più grande produttore di petrolio del paese ed esporta il suo gas naturale. Ma tutte le fonti di energia sono congelate: pozzi petroliferi, tubi a gas, miniere di carbone e il piccolo nucleare e vento, l’intera offerta è crollata al momento in cui il freddo ha notevolmente aumentato la richiesta. Il mercato dell’energia è rotto.

Come ci siamo arrivati? Possiamo avanzare due motivi principali. Il primo è che la rete elettrica del Texas non è molto connessa alle altre principali reti del paese, che avrebbe potuto venire a superare le esigenze. Questo desiderio di indipendenza risale all’odio contro Roosevelt negli anni ’30 e il desiderio dello Stato del Texano, da allora per sfuggire a qualsiasi forma di regolazione federale.

Agli occhi dei repubblicani a capo di un olio texano e stato inquinatore, cambiamenti climatici e variazioni estreme di temperatura che causa sono solo invenzioni pure

Sii indipendente, è buono; È ancora necessario assumere i costi. Tuttavia, secondo motivo, i leader repubblicani che sono stati in capo dello Stato dalla metà degli anni ’90 (alcuni dei quali George W. Bush) hanno sub-investito nella rete elettrica. Già nel 2011, il problema posto dai periodi freddi è stato evidenziato. Ma nulla è stato fatto per proteggere le strutture. Agli occhi dei repubblicani texani alla testa di uno stato petrolifero inquinatore, il cambiamento climatico e le estreme variazioni di temperatura che cause sono solo pura invenzioni … Risultato, il Texas non ha anche cercato di sviluppare le sue capacità di stoccaggio ed energia Riserve.

I texani che tentano in questo momento per sopravvivere al freddo possono essere catturati in inverno. Ma sono anche le vittime dell’ideologia anti-scena dei loro leader e del loro rifiuto di assumere gli effetti del riscaldamento globale in cui il loro settore petrolifero contribuisce.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *