jacques anis università paris x nanterre modyco, umr cnrss 2329

approccio semiliolulginistico

dalle rappresentazioni dell’ego

nella comunicazione mediata

tramite computer

INTRODUZIONE

Per tenere conto della specificità degli scambi scritti in quasi diretti è possibile dalla comunicazione mediata da computer, abbiamo messo in atto in una precedente pubblicazione (ANIS 1999) un quadro teorico. Dal contrasto della scrittura e dell’orale impostata da Vachek, che sembra pertinente a noi, anche se il suo stile béha-virorale è in qualche modo superato; Cowk (1973: 15-16, Tradotto da noi dall’inglese) Scrive in effetti:

La norma Lctoire è un sistema di elementi linguistici manifestabili che la funzione è di reagire a uno stimolo dato (che generalmente è urgente) In modo dinamico, vale a dire in modo rapido e immediato, esprimendo non solo l’aspetto puramente comunicativo, ma anche l’aspetto emotivo dell’atteggiamento dell’utente della lingua che reagisce. Lo standard scritturale è un sistema di elementi linguistici graficamente manifestabili la cui funzione è di reagire a un determinato stimolo (che in genere non è urgente) in modo statico, vale a dire, sostenibile, nel concentrarsi in particolare sull’aspetto appena comunicato dell’atteggiamento dell’utente della lingua che reagisce.

Dopo aver ricordato che questa dicotomia semplifica realtà complesse di ordine psicolanguistico e sociolinguistico e non si applica, infatti, solo il prototipico orale e la scrittura, possiamo definire nello stesso termine “standard”:

Lo standard Scripto-Conversational è un sistema di elementi linguistici graficamente manifestabili la cui funzione è di reagire a un determinato stimolo (che generalmente è urgente) di un modo dinamico, vale a dire, prontamente e immediatamente, esprimendo non solo il Aspetto puramente di comunicazione ma anche l’aspetto emotivo dell’atteggiamento dell’utente della lingua che reagisce.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *