Il controllo respiratorio prende la sua fonte nelle reti neuronali del tronco del cervello . Questo comando è trasmesso ai neuroni respiratorie caricati con la sua distribuzione ai diversi gruppi muscolari coinvolti nella ventilazione: i muscoli dilatatori delle vie aeree superiori e poi i muscoli respiratori del tronco la cui contrazione garantisce la mobilizzazione dell’aria nei polmoni. In ogni momento, il generatore centrale dell’ordine è indicato sullo stato del sistema respiratorio e il risultato della contrazione muscolare ricevendo afferenze da meccanico- e chemiorettori. Molte situazioni patologiche incontrate nella rianimazione possono modificare direttamente o indirettamente o indirettamente questo comando e quindi la risultante ventilazione. Allo stesso modo, anche trattamenti attuati nella rianimazione (come la ventilazione meccanica) hanno un’influenza su questo ordine. In alcuni casi di disturbo ventilante frainteso o in una difficile situazione dello svezzamento della ventilazione meccanica, l’esplorazione del controllo di ventilazione può aiutare la diagnosi e l’adattamento di terapie. Questa esplorazione si basa su tecniche che combinano la raccolta della ventilazione spontanea di ventilazione e in risposta a stimoli.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *