Tra le numerose questioni che il decreto del 26 gennaio 2012 relativo agli intermediari nei servizi bancari e di pagamento (IOBSP), una query in crescita riguarda la definizione dell’indicatore bancario e finanziario. Qual è la sua funzione esatta? Qual è il limite che non deve superare prima di essere diventato – in effetti – IOBSP, con tutti i vincoli allegati a questo stato – ma in particolare tutte le sanzioni civili, amministrative o criminali allegate alla violazione del regolamento? 1) i testi se la nozione di intermediario è relativamente semplice e intuitiva (articolo 519- 1- I comma 2 di La CMF con “è intermedia in operazioni bancarie e servizi di pagamento a qualsiasi persona che esercita, come al solito, contro la remunerazione o qualsiasi altra forma di vantaggio economico, l’intermediazione nelle operazioni bancarie e nei servizi di pagamento, senza essere abbattuto.”) che l’indicatore che dà molte domande. e l’articolo R 519 -4-I del CMF richiama che ci sono quattro categorie – e quattro solo – intermediari nelle operazioni bancarie e servizi di pagamento (collo L’esclusivo, rappresentante esclusivo e rappresentativo esclusivo di IOBSP di IOBSP). Esistono, tuttavia, una serie di esenzioni allo stato del IOBSP, posato dal testo del testo Decreto del 26 gennaio 2012, uno di essi relativo all’indicatore di stanziamento dell’articolo R 519-2 del CMF, che prevede che: “Le persone il cui ruolo è limitato, contro la remunerazione o il libero addebito, per indicare un istituto di credito, un’istituzione di pagamento o intermediario nelle operazioni bancarie e servizi di pagamento alle persone interessate alla conclusione di un’operazione bancaria o da un servizio di pagamento, senza alcuna diversa della documentazione pubblicitaria relativa all’operazione bancaria o al servizio di pagamento e rese disponibile da un istituto di credito, un’istituzione di pagamento o un intermediario nelle operazioni bancarie e nei servizi di pagamento, nonché le persone il cui ruolo è limitato da trasmettere a uno stabilimento C Lettura, istituzione di pagamento o intermediario nelle operazioni bancarie e servizi di pagamento I dati di contatto di una persona interessata alla conclusione di un funzionamento bancario o servizi di pagamento. ” Solo l’articolo o l’indicatore è ancora menzionato, l’articolo R 519-5 – II della CMF ricorda che” la remunerazione assegnata sotto l’attività di intermediazione non può essere pagata Pieno o parzialmente di uno degli intermediari di cui all’articolo R 519-4. La fornitura di cui sopra non preclude il pagamento di una commissione per contribuire agli indicatori menzionati in 2 ° articolo R 519-2. ” ma niente di specifico su ciò che copre esattamente la funzione indicatore. 2) Una funzione e non Un lavoro È fondamentale notare che la definizione di intermediario nelle operazioni bancarie e nei servizi di pagamento derivanti dal decreto n ° 2012-101 del 26 gennaio 2012, il 26 gennaio 2012 Obeys una doppia logica:

  • quello di creare uno stato di ordine pubblico per la professionalizzazione degli stakeholder presso l’intermediazione bancaria e finanziaria,
  • ma anche per evidenziare uno stato protettivo per clienti e consumatori.

La nozione di indicatore può quindi essere interpretata solo in modo restrittivo nei seguenti elementi . è prima necessario tornare allo spirito del testo. L’indicazione è a Attività semplice senza particolare Larity, realizzando rapidamente. Quindi, notare le coordinate di una persona da contattare, fornire un biglietto da visita a questo interlocutore, dare documenti pubblicitari pre-stampati e generici Negare la funzione anche indicatore. In altre parole, l’indicazione è un’attività istantanea. il Semplice nome di questo “indicatore” informa sulla sua funzione esatta: indicare l’uno all’altro perché l’indicatore è quello il cui ruolo “è limitato” per “indicare” o “trasmettere” le coordinate. La stessa definizione del funzionamento di “presentazione, proposta o assistenza alla conclusione” derivante dall’articolo L 519-1 del CMF di un’operazione di banca o a copre di servizio di pagamento, ai sensi dell’articolo R 519-1 del CMF a numerose ipotesi, questo articolo che descrive questa presentazione, proposta o assistenza alla conclusione “esibendosi oralmente o per iscritto a un potenziale cliente le modalità di un’operazione bancaria o un servizio di pagamento per la sua realizzazione o fornitura “. La soglia inferiore dell’attività di un iob è quindi estremamente basso dal momento che il semplice fatto” per esporre vialmente o per iscritto a un potenziale cliente “Le modalità del contratto o il servizio lo rende inclinazione (a condizione che si riceve una commissione in base a questa attività) l’attività come qualificando quella di un IOBSP. Se l’ACP non ha per il momento prodotto di standard sugli indicatori e n Bank and Financial Questione, aveva fatto in garanzia, attraverso la lettera di ACAM n ° 5 del 2 ° trimestre del 2008 che ha definito gli indicatori di assicurazione secondo l’autorità di vigilanza (sapendo che gli indicatori di definizione in entrambe le aree assicurative e finanziarie sono estremamente chiudi). per il CPA: “Indicare un’assicurazione intermedia a una terza parte sta dando loro le coordinate di un professionista che può rispondere alla sua richiesta; Simmetricamente, un indicatore di assicurazione indicherà a un professionista, una persona che cerca una copertura assicurativa. L’indicazione è semplice atto permettendo due persone che non si conoscono per incontrarsi “. il regolatore preciso e l’indicazione è un atto immediato, un atto immediato Corrispondente a un riunione fortuito fortuito o quasi al fine di cui, grazie all’indicatore, lo scambio di coordinate consentirà due persone (cliente e professionista) che non si conoscevano per incontrarsi. quindi è una funzione, non un lavoro. 3) Documenti pubblicitari Second Domanda, che copre se l’indicatore ai sensi dell’articolo R519-4-I del CMF può restituire (in un’ipotesi di indicazione rigorosamente Sensu) durante l’indicazione al cliente di un istituto di credito o di un ente di pagamento o di un IOBSP di I documenti pubblicitari a quella persona “interessati”. La domanda è sapere Se questi documenti pubblicitari possono essere generici (cioè stabiliti su una modalità impersonale) o possono essere individualizzati (sul caso specifico dell’approccio, il rischio di attraversare la definizione di “presentazione orale o scritta delle modalità” un’operazione bancaria . dall’idea che questi documenti pubblicitari potrebbero essere individualizzati (ad esempio una pre-selezione basata su diverse fonti di reddito per produrre la pubblicità più adattata) noi lontano dalla lettera (“soddisfa”), ma anche lo spirito dell’articolo R519-4-I. non è quindi possibile avere documenti pubblicitari diversi da generico. e, in effetti, individualizzare un annuncio a un caso particolare, quello dei potenziali clienti a cui dovremmo come indicatore per essere “contenuto” per indicare le coordinate di uno stabilimento ti avvicina a “Presentazione orale o Angré “Modalità di un funzionamento bancario o servizio di pagamento. 4) Atti amministrativi Altre domande frequentemente Chiesto su indicatori, se l’attuazione degli atti amministrativi da parte di un indicatore (tramite la raccolta dei dati, il recupero dei contratti di crediti e dei contratti di credito, l’intelligenza del software di calcolo del debito, la preparazione di un progetto di contratto su supporto carta o computer), va oltre la consegna dei documenti pubblicitari Ai sensi dell’articolo R519-2-2 ° del CMF. A nostro avviso, e molto chiaramente, gli atti amministrativi rendono il confine tra indicatore e IOBSP, che è stata la posizione di Caia quando era stata quella di decidere sulla differenza tra l’assicurazione e l’indicatore di assicurazione intermediario. L’atto amministrativo partecipa alla creazione del contratto, esso è t il passaggio iniziale. È un atto di svolgere “tutti i lavori preparatori e il consiglio” nella realizzazione del contratto ai sensi dell’articolo L519 -1- I paragrafo 1 della CMF. perché, e insistere su questo punto, l’indicazione è un’attività istantanea, mentre l’Attività amministrativa è un’attività che assuppone atti successivi che fluiscono durante un periodo più o meno lungo ( Raccogli dati, compilarli, formattali …). per vietare … 5) da ricordare di fronte a una query sulla qualifica di uno dei tuoi contributori / indicatori, ricorda questo criterio semplice: quale n non è istantaneo non la funzione indicatore ma Il lavoro di IOBSP.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *