Leader, Gestione, scopre come un cattivo equilibrio tra gestione operativa e gestione strategica può mettere in discussione le prestazioni della propria attività.

Gestione strategica vs. Operativo

Qual è la gestione strategica?

Il suo scopo: creare o ricreare lo sviluppo potenziale per la società e garantire la sua sostenibilità.

Una politica generale è in diversi anni – impegna la società in un percorso che vieta qualsiasi ritorno in anticipo. Strutturazione degli investimenti che impediscono a eventuali cambiamenti rapidi.

Esempio di decisioni strategiche: Diversificazione del riacquisto di affari stabilito sul mercato mirato, internazionalizzazione mediante impianto diretto …

Decisioni strategiche S ‘includere nella ricerca Per la creazione potenziale attraverso investimenti materiali (macchine, linee di produzione …) e intangibili (R & D, Brands …).

Esempio – per diversificare : È rilevante acquisire nuove competenze assumendo profili specializzati o per andare più velocemente dal redenzione di un’azienda già stabilita sul mercato mirato. In quest’ultimo caso, il know-how acquisito, le reti di distribuzione strutturata, la potenza di contrattazione con i fornitori, ecc. Tutti gli elementi costituiscono benefici concreti, fattori chiave del successo della sua strategia di diversificazione. Infatti, la società fa una decisione strategica che lo assumerà per molti anni.

Per decidere con la pertinenza, la fase della diagnosi strategica analizza il suo ambiente utilizzando lo strumento Pestel, ma anche le opportunità / minacce e Punti di forza / debolezza per identificare le rotte degli sviluppi per cogliere e i rischi per circoscrivere.

Le prestazioni della gestione strategica sono misurate in termini di efficienza. Il risultato / rapporto obiettivo.

Qual è la gestione operativa?

Misto dai gestori intermedi, è destinato a gestire (concepire, pianificare, organizzare, implementare, migliorare, controllare) Qual è la responsabilità della vita quotidiana E più in generale, decisioni a breve termine, in coerenza con decisioni strategiche.

Ogni servizio fa parte di questo tipo di gestione:

  • il gestore logistico definisce e ottimizza i livelli delle scorte per soddisfare la domanda al miglior costo,
  • gestore marketing inserisce aumenti dei prezzi per il prossimo anno in base agli obiettivi di marketing,
  • L’HRD stabilisce aumenti salariali medi …

Questi Le decisioni hanno un impatto sul funzionamento dell’azienda e ha un carattere reversibile. In effetti, il gestore del marketing può, ad esempio, ridefinire l’anno successivo una nuova griglia tariffaria.

Le prestazioni in questo settore si riflettono nella ricerca dell’eccellenza operativa. È una questione di sfruttare le risorse messe a disposizione per realizzare l’attività. Lato indicatore, le prestazioni sono misurate in termini di efficienza: risultati / mezzi (o risorse). Stiamo parlando di resa, produttività, redditività …

Per far fronte a un ambiente in movimento e incerto, la gestione delle operazioni deve abbandonare i modelli organizzativi rigidi per rendere la parte bella per agilità. Lo sviluppo delle competenze dei dipendenti, la gestione dei processi sono tutte soluzioni per completare il funzionamento della sua attività.

Perché è importante integrare le differenze tra la gestione operativa e la gestione strategica?

è fondamentale per qualsiasi azienda di bilanciare gli sforzi tra potenziale creazione, la parte strategica e il suo funzionamento.

Un diagramma sbilanciato può comportare la struttura negli scenari per controformance. Nocivo per il suo sviluppo – o anche vulnerabilità che possa indurre un fallimento a lungo termine inferiore. Questa matrice mostra:

Gestione del matrice Operational vs Gestione strategica

Interpretazione delle diverse zone

Bilanciamento delle prestazioni

2 – È un’organizzazione che sa come rinnovare se stessa, creare opportunità, cogliono e sfruttarle. Investe regolarmente nel suo sviluppo senza ritagliare gli sforzi di gestione necessari per sfruttarlo.

Situazioni estreme

1 – tipo di profilo della società molto ben gestito, ma di cui l’investimento Il disavanzo rende un rischio a breve o medio termine a causa dell’esaurimento del suo potenziale di sviluppo.Deve essere rischi per conquistare nuovi spazi strategici.

3 – La società è indebolita da sovrainvestimento e gestione corrente a livello. Il potenziale è lì, ma non è correttamente redditizio. Questa perdita in avanti lo rende vulnerabile (debito eccessivo, perdita del controllo del capitale, insoddisfazione dei clienti massicci, costi incontrollati …) – un obiettivo ideale per un concorrente …

4 – Questo profilo è caratterizzato da A Bassa creazione e sfruttamento del potenziale. Il caso peggiore. La durata della società è chiaramente minacciata in breve termine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *