un nuovo punto di studio del dito l’auto-farmaco rispetto al consumo di cranici. Presume l’inefficienza di questo frutto contro l’infezione urinaria. In effetti, affretta solo i sintomi, ma per superare questa malattia, è necessaria una presa antibiotica. Almeno, questo cibo può curare il tumore del colon … Ecco i risultati di questa ricerca iniziata presso l’Università di MC Gill di Montreal, il Canada.

Lo studio americano sul tratto urinario e i mirtilli rossi

uno studio americano dimostra l’inefficienza dei mirtilli contro la cistite. Lei rifiuta davvero il trucco della nonna. Questa piccola baia aveva molto servito come una cura per le infezioni del tratto urinario. D’ora in poi, secondo il Dr. Ricercatore Manisha Juthani-Mehta, “Non fidarti del mirtillo”. “Questi disturbi non sono trattati leggermente”, aggiunge.

A giugno 2016 è stato trovato che questo prodotto naturale riduce la frequenza delle malattie che influenzano il tratto urinario. D’altra parte, un nuovo studio è stato condotto con 147 donne di almeno 60 anni. La metà dei partecipanti prende il porto mentre l’altra metà consuma i mirtilli da craniberry ogni giorno. Un anno dopo, il 29% di loro soffre di infezione urinaria. 10 donne che hanno mangiato mirtilli sono interessate. Questa esperienza rivela un tasso quasi identico di morte e ricovero tra i due gruppi.

Lo svantaggio dell’automatico con il cranberry

Sembra che il succo di mirtilli acidifichi l’urina. Certamente, rilassa i dolori dell’uretra. Soprattutto, impedisce l’arrivo dei batteri nelle pareti. Tuttavia, non elimina completamente gli agenti responsabili dell’infezione. Inoltre, i diabetici possono urinare in abbondanza consumando Cannerberge. Che non è affatto un segno di buona salute. Questo prodotto non è anche raccomandato per le persone predisposte ai calcoli urinari e alle donne incinte. Nonostante questa controversia, questo frutto rimane la Panacea eliminando le cellule tumorali del colon. Combatte la proliferazione di alcuni batteri.

Consultare un medico senza aspettare che la malattia peggioresse

le infezioni urinarie sono malattie infettive che raggiungono più donne rispetto agli uomini. Vengono da cistite o pielonefrite secondo il corpo interessato. Finché il rene è infetto, la consultazione medica, o anche il ricovero in ospedale è indispensabile. Quindi, è meglio non bere succo di mirtillo perché non tratterà la pielonefrite. I problemi sono mostrati dalla febbre, dal sangue in urina, nausea e vomito. Le malattie renali generano anche dolore lombare. La cistite, anche se sembra meno gravi, richiede anche prescrizioni mediche. Quando è scarsamente ordinato, può portare a disturbi renali.

In breve, il consumo di cranberrie non è sufficiente a guarire completamente le malattie urinarie. Le cure prescritte da uno specialista sono sempre necessarie. L’auto-farmaci non cura certamente un trattamento antibiotico. Inoltre, una scarsa infezione ordinata può generare disturbi circolatori e malattie renali.

per vedere anche:

5 impianti contro disturbi ginecologici

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *