c’è una pletora di estratti di cannabis ora offerta al pubblico. Si distinguono per la tecnica di estrazione utilizzata, così come dalla consistenza, il colore, il profilo dei cannabinoidi e il profilo di terpeni. Gli estratti possono anche raggiungere i livelli di purezza di oltre il 99%, un aumento dei modi per consumare cannabinoidi.

Ci sono ancora alcuni decenni fa, gli unici estratti di cannabis erano sotto forma di coloranti o haschich strofinato a mano. Anche in quel momento, gli estratti sono stati fatti dai venditori di cannabis o chimici clandestini. Dalla legalizzazione della cannabis, gli estratti sono esplosi in popolarità in tutto il mondo, e i progressi tecnologici in diversi metodi di estrazione continuano.

Tecniche di estrazione come distillazione frazionaria, cromatografia e estrazione di CO2 vengono ora applicate alla cannabis per ottenere estratti di cannabinoidi da purezza quasi assoluta. È ora possibile ottenere PURE THC e CBD sotto forma di isolati o distillati che possono raggiungere i livelli del 99% di purezza.

Le tecniche tradizionali di estrazione sono ancora in uso – l’hasch ha ghiacciato (Bubble Hash) e L’hasch ottenuto con sfregamento manuale è ancora venduto nelle coffeeshop di Amsterdam. Ma inutile menzionare che il mondo dell’estrazione della cannabica ha fatto progressi incredibili sugli anni di Dernière, e il pubblico può ora scegliere tra una vasta gamma di estratti.

Tre metodi di estrazione

Ci sono Molti modi per purificare la cannabis, vale a dire per sbarazzarsi del materiale vegetale per mantenere solo la resina. I prodotti di queste tecniche potrebbero essere chiamati “hash”, ma i giocatori del settore distinguono le tecniche di covaggio delle tecniche di estrazione moderne.

HASCH o DEHASCHICH ESTRATTI

Traditional HASCHACH PRODUCTION LESMETHODDS (Borsa ) può dare ottimi risultati in termini di qualità, ma infuriare mezzi meccanici utilizzati per la separazione, è impossibile per la presenza di residui di impianti tra i resinant della lesga.

Moltiffattori hanno un’influenza sulla trama e il colore del tradizionale Hash di defabbricazione, compresa la quantità di materiale vegetale, la tecnica utilizzata e il livello di compressione. Il Hazhichfrovd a mano tira anche il suo colore scuro dell’ossidazione di THC ESSURFACE.

Estrazione con acqua

L’uso di acqua quasi congelata per promuovere la separazione dei trichomi di materialvegegette non è una nuova idea, ma questa tecnica sperava sicuramente nel corso degli anni. Da un punto di vista tecnico, il processo ha un processo non chimico e non chimico, poiché la resina della cannabis è insolubile nell’acqua e che l’acqua non funge da solvente.

Auniveau di più Basic Il prodotto hash è stato ottenuto riempiendo un barattolo con acqua, ghiaccio e vehimina, chiudendolo strettamente e in attesa. L’agitazione consente ai trichomi di materiale vegetale, e la differenza di densità che intersecano i rispettivi elementi gestisce i trichomi mentre il materiale vegetaleflotta. Questo processo è stato perfezionato nel corso degli anni grazie alle migliori tecniche di agitazione e filtrazione, al punto di essere in grado di ottenere estratti molto puri.

Cephèpe de Hasch è stato venduto ad Amsterdam per anni sotto l’appellazione ” -O-lator “, hAPCHISH o HAPHCH con acqua. La purezza di alcuni esemplari è sempre più conosciuta come estratti “privi di solventi”, specialmente nel mercato statunitense. Come ci discuteremo ulteriormente, alcuni consumatori preferiscono gli estratti degli escavatori poiché hanno meno probabilità di contaminazione.

L’handchich è sconosciuto alla maggior parte degli americani, a differenza della maggior parte degli europei. Rappresenta la forma più tradizionale di estratto di cannabis (probabilmente perché non richiede una macchina o una sostanza chimica) ed esisteva molto prima che gli estratti diventino popolari negli Stati Uniti. Quando il mercato americano Cannabis è esploso, la tecnologia era già stata sviluppata nel campo delle estrazioni chimiche del solvente, ed è per questo che l’hash è rimasto molto più popolare in Europa che in E.-U.

estrazione del solvente

Per posare completamente le trichemi di materiale vegetale, un processo processidimico, piuttosto che meccanico, è necessario (anche se anche diversi processi di estrazione chimica passano anche attraverso fasi meccaniche, esemplare la macinazione, il congelamento e filtraggio).

La separazione chimica richiede l’uso di un solvente in grado di dissolvere i trichomi; Questi solventi sono polari (alcoli come etanolo o alcool isopropilico) o apolari (butano, esano). Le tecniche più recenti e sofisticate usano la CO2 come solvente.

La polarità chimica si riferisce al caricamento elettricopresente in una molecola. Una molecola polare (ad esempio H2O) porta un carico di carico sull’atomo di ossigeno e i carichi negativi su entrambi gli atomsd.idrogen; A causa di questa differenza in carica, è dipolo (secondo contrario). Una molecola Apolare (come il metano, CH4) ha una distribuzione del peso del carico ed è quindi non dipografica.

Ausens Large, un solvente Apolare dissolve un soluto apolare e un solido polare scioglie un soluto polare: Ad esempio, l’olio di dissolto butano e l’acqua dissolverà lo zucchero. Tuttavia, classificare la solventificamente a seconda della loro polarità è una semplificazione esagerata, perché la polarità è in realtà una scala relativa.

AFACE per misurare la polarità consiste nell’osservare la costante dielettrica (DK) del solvente. La costante di dielectriquedk è una misurazione separata – il rapporto tra la capacità elettrica complessiva del vuoto, quando una tensione specifica è appropriata – ma corrisponde abbastanza bene alla polarità di essere un mesuritile.

I metodi di estrazione Il terpendio e il contenuto di clorofilla degli estratti

Quando si utilizzano solventi polari, alcuni composti polari presenti nel materiale dell’impianto sono anche dissolti e rimangono nel prodotto finale (se non diversamente i passaggi filtrati, molti di loro alterano la potenza e Sapore del prodotto – Questo è il caso della filtrazione a carbone). Clorofilla, terpeni e altri alcaloidi vegetali, tutti generalmente non risolvibili in solventi apolari, sono dissolti nella soluzione e hanno un’influenza sull’aroma, sull’aroma e nell’omogeneità dell’estratto finale.

Quindi quando potrebbe essere allettante Aggiungere terpeni (che sono già diffusi di sapore e aroma), la clorofilla, con il suo colore greenfuned e il gusto amaro, è meno apprezzato. Una filtrazione aggiuntiva Spesso per sopprimere i terpeni e persino certificati, è preferibile impedire che la clorofilla sia in primo luogo.

Dì “Quick-wash” mesters sono un buon compromesso: il materiale stimato in verdura un solvente per meno di un minuto (rispetto a diverse settimane con metodi tradizionali). Questo metodo per mantenere i terpeni, che danno il tornio.

5 tipi di estratti di cannabis

le diverse tecniche di estrazione produrranno diversi prodotti finali. Gli estratti si distingueranno per il loro colore, la loro consistenza , il loro profilo Deterpenes (e quindi il loro sapore) e il loro profilo di cannabinoide.

Servizi di estrazione possono lasciare più residui di solventi, dando estratti di qualità inferiore e potenzialmente tossici. Altre tecniche non richiedono solventi. I produttori che scelgono la tecnica in base al loro budget e alle loro attrezzature a loro disposizione.

cannabis rosin

La detta tecnica di rosina è una sorta di estrazione senza solventi. Richiede solo calore. I fiori di cannabis sono rivestiti in carta assorbente, come carta pergamena, quindi pressata tra due piastre calde. Quando la resina viene eseguita, si libera dai fiori e dalla colla alla carta pergamena, che quindi permette di raccoglierlo.

della collana perché potrebbe semplicemente aver luogo a casa, Cettechnique ha vinto l’interesse di Commerciale I produttori in quanto non richiedono la tecnologia di base e sta andando su solvente.

cera e frantumazione

Aucours dell’ultimo decennio, la cera e la frantumazione della cannabis sono diventati gli estratti più popolari nell’es. La tecnica di estrazione è la stessa per entrambi i prodotti, esso è solo l’agitazione che dà diversi twotistures: un ceroso, l’altro fragile e lucentezza.

la cera o la cera o la frantumazione usano l’estrazione butano. Un contenitore tubolare è pieno di fiori di cannabis, e quindi iniettando la dubutana ad alta pressione.Il butano che agisce come solvente, i cannabinoidi eterpeni vengono rilasciati dal materiale della pianta. Il calore è risentito per evaporare qualsiasi residuo solvente. Quando il prodotto finale afferma, l’estratto ha una consistenza piuttosto cerosa; Quando lo lascia senza scuoterlo, il prodotto finale è brillante e fragile (frantumazione).

L’estrazione cetyype comporta pericoli. Un prodotto destinato a essere affumicato patrimonio di residui butano pone un pericolo per il consumatore. È adoreseux per inalare il butano, e non sono tutti i produttori che appaiono le misure necessarie per purificare i propri prodotti. Inoltre, estrazioni buane a casa comportano esplosioni Desisques.

Cannabis e olio di hasch

Oli estratti di cannabis, specialmente quelli a CBD, diventano il modo più popolare per consumare cannabinoidi. L’olio di hasch estratto con butano (BHO) è stato uno dei primi oli di cannabis, e fino a poco tempo fa, l’estrazione butano è rimasta il metodo più popolare fino a quando Co2 si è rivelato un solvente migliore.

Un’attesa, CO2 si trasforma in contanti, che consente di iniettarlo in cannabis. Agire come solvente, isola uno spettro completo di composti di cannabici – cannabinoidi, anche i terpegenetti flavonoidi.

Per creare il prodotto finale di qualsiasi residuo di CO2, è sufficiente ridurre l’espressione e la CO2 diventa un gas. L’estrazione di cannabinoidi a CO2 estrae i metodi più puliti poiché ovviamente, non comporta il rischio di contaminazione del solvente. Nella maggior parte, vengono quindi ottenuti gli oli CBD sul mercato. La CO2 è molto meno pericolosa del butano e dà prestazioni eccellenti. Tuttavia, rappresenta una tecnologia costosa, e in generale, questi sono solo gli estrattori ben consolidati che lo usano.

hashish

commemed più alto, anche strofinare a mano è una forma di estrazione. Lehaschich è senza dubbio il più antico estratto di cannabis. Oggi è fatto di sfregamento hash, ma è ovvio che le industrie sono dotate di una tecnologia per facilitare l’estrazione.

L’haschich ottenuto con sfregamento a mano si trova principalmente. In Marocco e India dove questo L’ex tecnica è ancora utilizzata. I fiori sono sfregati nelle mani per rimuovere la resina che gradualmente si accumula nei palmi e sulle dita. L’hash è ottenuto grattando i residui delle mani.

Le moderne tecniche di produzione di hash includono acqua fredda (Bubble Hash), conosciuta dagli olandesi sotto il nome di ICE-O-Lator. Mentre è talvolta chiamato cera e frantumazione dell’hash, questi estratti non sono, nel senso tradizionale, dal momento che provengono da estrazione chimica e non meccanica / manuale.

cannabinoidi isolati

Lextrans di puro cannabinoidi hanno inondato il mercato della cannabis. I produttori sono in effetti molti più versatili prodotti. I progressi del settore hanno estratto i cannabinoidi (Quemete THC e CBD) PURE.

In E.-U., tali prodotti prendono la forma di isolati o distillati di THC. E CBD. In molti luoghi in Europa, ad esempio nei Paesi Bassi, gli isolati CBD non sono offerti al pubblico, ma possono entrare nella fabbricazione di altri prodotti CBD, come oli, argomenti e coloranti.

I isolati di cannabinoidi sono prodotti grazie a una distillazione molto sofisticata. È prima necessario ottenere un estratto di cannabis estraendo la CO2, quindi sottoposti a un processo di distillazione frazionata. L’attrezzatura utilizzata per un tale processo distillerà tutte le diverse frazioni di cannabis. Come ogni cannabinoide evapora ad una temperatura di temperatura, la distillazione frazionata consente di distillare e leggere separatamente.

Chromatography può anche essere utilizzato per apparire i cannabinoidi. Il processo ricorda che ha insegnato in corsi di chimica al liceo. L’estratto di cannabis è trasmesso in un mezzo e la laseparation si basa sulla densità e la costituzione chimica dei composti che passeranno più o meno rapidamente attraverso il mezzo. Vengono quindi raccolti diversi cannabinoidi.

Il processo di refrigerazione viene utilizzato per purificare il prodotto finale e liberarlo da qualsiasi altra sostanza.Ciò è quindi ottenuto una polvere di cannabinoide puro bianco o giallo, (come Isolatori CBD o THC) che può essere utilizzato per realizzare oli, e-liquids, coloranti, argomenti, prodotti commestibili o bevande.

Applicazione medica di cannabisextraits

Il pubblico è sempre più preoccupato per la purezza degli estratti – alcuni tempesta del 99%. La concentrazione limite dovrebbe raggiungere gli estratti di cannabis è controverso, in particolare nella sicurezza.

Sebbene alcune variazioni di estratti di cannabis servono esclusivamente uso ricreativo, altre hanno un’applicazione medica. Ad esempio, i cannabinoidi isolati possono essere utilizzati nella fabbricazione di farmaci farmaceutici di cannabis. Gli isolati consentono di ottenere ratizzi di cannabinoidi accurati da misurare, che non è possibile con estratti di spettro completo.

cannabinoidi isolati come i distillati i distillati di THC o CBD localizzano possibili intrecciando l’industria farmaceutica e di cannabis. Non sappiamo ancora come evidiare gli estratti di cannabis, ma rappresentano un contributo impegnativo per l’industria farmaceutica e la creazione di programmi di decannabis medici completi e completamente legittimi.

  • Disclaimer:

    Questo articolo non sostituisce alcun consiglio, diagnosi o trattamento di un professionista medico. Consultare sempre il medico o qualsiasi altro professionista sanitario autorizzato. Non aspettare un consiglio medico e non ignorare alcuna raccomandazione medica dopo aver letto alcun contenuto su questo sito web.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *