“Non dimenticare mai che ciò che il paziente non può assimilarelo la notte. “

Dr. Samuel Gee, 1839-1911

florish_19px361p -

Propongo di partire per un attimo la fisiologia specificamente femminile, per appoggiarmi al malabsorbimento intestinale, una difficoltà molto comune, ma poco conosciuta, probabilmente di causare un piccolo piccolo ritenzione di acqua. Sebbene non sia collegato alla menopausa, può, proprio, essere difficile distinguere dalla ritenzione dell’acqua causata da uno squilibrio ormonale, specialmente se si manifesta allo stesso tempo di quest’ultimo.

La spiegazione non è facile da dare e obbligarmi a fare una deviazione. Il problema del malabsorbimento intestinale è in crescita perché l’intestino sta gradualmente digerire e assorbendo un certo tipo di carboidrati. Dovrebbe essere noto che una molecola di carboidrati (o carboidrati) è composta da una lunga catena di molecole di glucosio legate l’una all’altra.

Glucosio è il carburante del nostro corpo; dà l’energia che lo consente di opera. Solo il cibo che non richiede la digestione, la molecola di glucosio è piuttosto piccola da assorbire come è. L’esempio di un paziente orribilmente sollecitato prima che un’operazione rende possibile comprendere il ruolo svolto dal glucosio. In effetti, non è così tanto l’operazione che lo rende tremare con la paura e il sudore, ma il fatto che doveva essere veloce fino a dodici ore prima dell’operazione. La sensazione di panico che imprudente è direttamente correlata alla sua ipoglicemia, vale a dire al livello troppo basso di zucchero nel suo sangue. Le infermiere hanno familiarità con questo fenomeno. Per rimedierli, iniettano il glucosio endovenoso ai loro pazienti, che vedono la sensazione di panico scompaiono quasi immediatamente.

Una delle funzioni principali del sistema digestivo è di frammentare le grandi molecole di carboidrati in unità di molecole di glucosio. Ci sono due categorie principali di carboidrati nella nostra dieta: amilopectina e amilosio (due derivati di amido). Le molecole di amilosio sono molto facili da digerire, avendo una struttura semplice, praticamente lineare e non costata, che li fa sembrare un bastone o un ramo di un albero. Il contatto tra amilosio e i suoi enzimi digestivi è fatto senza problemi. Nella maggior parte delle verdure, i carboidrati sono amylose. Le verdure sono nutrienti, perché contengono vitamine e sali minerali in abbondanza, e li diguriamo facilmente. I resti non digeriti di verdure sono facilmente rimossi, perché il loro alto contenuto di fibre è una massa che stimola i muscoli intestinali. Il volume di verdure, tuttavia, è fuorviante, in quanto questi contengono una grande quantità di acqua, che promuove l’idratazione, ma significa anche che mangiamo meno di quanto crediamo, e avremo la fame abbastanza velocemente. Un altro svantaggio di verdure: rovinano rapidamente, a causa della loro semplice struttura molecolare, che li rende instabili.

La seconda categoria di carboidrati, amylopectin, è molto diversa. L’amilopectina è l’amido trovato in cereali e farine, in mais e riso, nella patata o nella verdura della stessa famiglia, come la patata dolce. Al contrario di quello delle verdure, la struttura molecolare di questo tipo di amido è complessa e molto stabile. È fatto di una catena di molecole di glucosio molto ramificate, con collegamenti stabilizzanti; Sembra una pelota di lana e può essere lunga per digerire.

Le caratteristiche dell’amido amilopect sono state essenziali nello sviluppo della civiltà umana. Avendo trovato i mezzi per coltivare i cereali e tenerli, l’uomo ha reso possibile non solo l’agricoltura e la sua sedentarizzazione, ma anche tempo libero e riflessione, quindi la comparsa dell’art. Semi o vasi destinati a contenere quest’ultimo, sono stati trovati sui siti più preistorici durante gli scavi archeologici. I semi di cereali potrebbero essere essiccati e portati via con se stesso durante la migrazione, da seminarsi più tardi, promuovendo, per poco, di essere fertili, nuovi stand.

cereali hanno anche caratteristico per essere molto nutriente. Poiché sono fatti di amilopectina, vengono lentamente digeriti, il glucosio rilasciato nel sangue in piccole quantità per un lungo periodo di tempo. Questo regolare contributo del glucosio fornisce energia per lunghe ore. Pertanto capiamo perché i cereali sono ideali per tutti coloro che lavorano duramente o che hanno uno sforzo fisico per supportare.

Ma qualsiasi medaglia ha il suo contrario. E queste meravigliose qualità dell’amido amilopect, specifiche per la sua struttura, diventano problematiche nel caso di un sistema digestivo che funziona male. L’amido rimane quindi nell’intestino, nello stato non digerito, per interi giorni, con la sfortunata conseguenza che vedremo.

Infatti, l’amido di amilopect non digerito e sbattificato che ristagna nell’intestino causa retentions d’acqua nell’addome. Questo fenomeno è accompagnato da famigerati disturbi, come un addome gonfiato, gas continui, senza dimenticare il dolore che questi occasionalmente occasionalmente, non appena il pasto finito, e spesso le ultime ore.

il transito intestinale, quello È, il tempo tra l’ingestione e lo smaltimento, rallenta lentamente per richiedere fino a due o tre giorni. Alcune persone non hanno nemmeno consapevoli della loro condizione, o lungo lungo più tardi. A meno che non si rifiutino semplicemente di ammettere che alcuni dei cibi che hanno mangiato li hanno sempre fatti malati e litigati? Il rischio di transito lento, se non è trattato, è che degenera nella stitichezza cronica, causando, oltre al dolore, possibili episodi di diarrea. Alla fase estrema, la stitichezza cronica diventa una colite, quando anche semplici disaccaridi – gli zuccheri formavano solo due molecole, come zucchero da tavolo, fruttosio e lattosio – diventano quasi indigeribili.

cattivo assorbimento. Il cibo è comune nel Anziani, che hanno un livello molto basso di successo gastrico, o una carenza a livello dell’enzima, se non hanno già sviluppato, a poco a poco, un’ipersensibilità all’amido. Dissassamento in rabelais, ratti e flatuosità Non imparare, perché a lungo termine, finiscono per causare dolore muscolare e rigidità alle articolazioni, o addirittura artrite, mal di testa, una stanchezza di stato, e persino eruzioni come la psoriasi.

Ma, me lo chiedi, questi inconvenienti non sono semplicemente correlati all’età e quindi inevitabile? La mia risposta è che un buon dottore, o un buon praticante di medicina complementare, riconoscerà tutti questi sintomi della tossicità intestinale. Con la prescrizione di piante, enzimi, probiotici e vitamine, raccomanderà un cambio di dieta prima che la patologia sta peggiorando.

Se ho scelto di spiegare tutto questo. In dettaglio, è perché un cattivo Il transito intestinale non è riservato agli anziani ma può influenzare chiunque, persino un giovane e costante, e questo per una ragione molto precisa: può essere la conseguenza ritardata la presa antibiotica per le malattie che non hanno relazione con la digestione.

Prendiamo, ad esempio, cistite, questa infezione del tratto urinario che motivarà comunemente una presa di antibiotici nelle donne. Come sono infetti il tratto urinario e in che modo gli intestini colpiti da questa infezione? La vescica è infettata dall’invasione accidentale di batteri dell’intestino crasso, reso possibile perché il canale urinario di una donna è molto breve e situato vicino all’ano. Molto semplicemente semplicemente dalla penetrazione accidentale dei batteri dell’intestino crasso della vescica, reso possibile perché il canale urinario di una donna è molto breve, e situato vicino all’ano. Di solito, questo batterio è l’Escherichia Coli ..

Questo è un fatto comprovato che condividiamo il nostro mondo con i batteri. Per alcuni, il nostro corpo è un habitat naturale – siamo il loro pianeta, per così dire. La maggior parte delle volte, se il nostro sistema immunitario funziona correttamente, e se rimangono in aree in cui normalmente vivono, i batteri sono innocui. Generalmente, E. Coli prolifera nell’intestino crasso e nella pneumociesiste carinii nei polmoni. Per quanto riguarda gli stafilococchi, compresi pericolosi stafilococco d’oro (Staphylococcus aureus) – possono svilupparsi sulla superficie della pelle, senza nemmeno posare un problema. Questi batteri sono detti commensali. Alcuni fanno parte della nostra dieta quotidiana; Sappiamo coloro che sono in formaggi, come lo stampo di Camembert (Penicillium Camemberti) e l’acidophilus dello yogurt. Questi batteri “probiotici” sono talvolta chiamati perché promuovono la vita. Così, l’Escherichia Coli è un batterio probiotico, perché promuove l’ultima fase della digestione nel grande intestino. Fa parte della flora intestinale.

Ma il batterio probiotico E. coli è un bel dottor Jeekl solo finché vive nel grande intestino. Non appena entra nella vescica, diventa uno spaventoso patogeno hyde. Come un piantagrane, E.Coli attacca le pareti della vescica e causano un’infezione urinaria tipica. Se, da lì raggiungono i reni, possono innescare un’infezione molto pericolosa.

Se hai un’infezione urinaria, il medico proporrà per la prima volta un antibiotico comunemente prescritto, con ampio spettro. I trattamenti antibiotici, così come i trattamenti a raggi X, possono essere confrontati, purtroppo, agli attacchi delle bombe nucleari, in quella e gli altri non sono armi di alta precisione e progettati per fare, al massimo rapidamente, un lavoro sporco, considerato indispensabile. Un antibiotico di ampio spettro sarà letteralmente “bombardare” il maggior numero di batteri.

concretamente, inserita a malapena nel sangue, l’antibiotico inizia a prendersi cura dell’infezione urinaria. Alla fine ucciderà quasi ogni E. Coli che sono nella vescica e anche, naturalmente, quasi ogni E. Coli del grande intestino. Ma, dato l’ampio spettro, semina anche seriamente il casino tra molti altri batteri e affronterà molti batteri utili al corpo.

è dire così prima di prescrivere un antibiotico, un medico degno di nome Fai un test di sensibilità, perché sulla base degli unici sintomi, non può confermare che questo è. Coli. Prendendo un campione di urina (e in altri casi, campioni dell’area o del sangue infetti), il medico vuole garantire che l’antibiotico di prescrittura sia davvero colui che combatterà il batterio sospettato di essere all’origine del male . Naturalmente, in caso di cistite, se l’infezione è già molto dolorosa, il medico non richiederà il rischio di aspettare i risultati delle analisi. Comprendiamo meglio perché i pazienti con infezione del tratto urinario non hanno scelta, per salvare la propria vescica e i loro reni, che uccidere E. coli, e quindi di esporre il grande intestino alla disfunzione. I più informati di noi prenderanno grandi quantità di acidophilus o altri probiotici, per risenerire la flora intestinale con buoni batteri. Non funziona tutti i colpi, principalmente perché non lo sappiamo, né per quanto tempo dobbiamo usare questi complementi, né se i probiotici sono ancora attivi quando li prendiamo. In generale smettiamo di prenderlo perché ci sentiamo meglio … Mentre, molto probabilmente, è prematuro da fare a meno di esso.

Per far capire davvero l’operazione di antibiotici, ho scelto il design per confrontarli a A Attacco nucleare. Come ho detto, un antibiotico attuale non ha mai avuto l’unico obiettivo il batterio che dovrebbe distruggere; È un’arma che colpisce ciecamente, e una simile bomba nucleare, uccide in massa, seminando la distruzione e la desolazione sul loro passaggio. Hai, senza dubbio, visto documentari su Hiroshima e Nagasaki e si sono resi conto che le bombe nucleari hanno distrutto, oltre a tutti gli edifici, tutta la vita umana, animale e vegetale. In una zona colpita da questo tipo di bomba, rari sono i sopravvissuti, e tutta la vita metterà un’eternità per rinascere.

Sappiamo che il restauro della fisiologia normale era impossibile per i sopravvissuti giapponesi irradiati e Che una volta che la grandezza del danno, specialmente sul loro DNA, fosse consigliata a non cercare di avere un figlio. Antibiotici, nel frattempo, non emettono radiazioni ionizzanti, ovviamente. Per loro natura, i batteri sono creature molto piccole, il cui DNA ha una straordinaria capacità di mutazione, consentendo loro di adattarsi alle circostanze. I batteri esistevano sulla terra ci sono già centinaia di milioni di anni, prima che si sviluppi la razza umana, e il loro DNA aveva tutto il tempo di adattarsi a tutti i tipi di situazioni. Non solo esistono in grandi quantità e si riproducono a una velocità esponenziale, ma ogni episodio riproduttivo è una nuova opportunità per adattarsi. In altre parole, i discendenti dei batteri che sono sopravvissuti all’attacco di un antibiotico sono spesso in grado di resistere parzialmente o interamente con nuovi attacchi dello stesso antibiotico.

negli anni quaranta, dopo lo sviluppo del Primi antibiotici, un’ondata di ottimismo diffusa nella professione medica; Tutti pensavano che sarebbe stato sufficiente sviluppare l’antibiotico specifico per ogni batterio per superare qualsiasi malattia infettiva. Questa speranza è rimasta vana. Sappiamo oggi che i batteri sono i nostri soli veri predatori, con i loro virus dei cugini, i prioni e altri gruppi di DNA del DNA formidabili. Con un piccolo cinismo, si potrebbe dire che, senza farlo apposta, aiutiamo i batteri e i loro amici a contrastare meglio il combattimento tentativi meglio a conquistarli.Ciò che non impedisce alle aziende farmaceutiche di sviluppare antibiotici nuovi e “migliori”, mentre la resistenza antibiotica è diventata l’incubo dei medici.

Ho, me stesso, ripetutamente, scelto per godersi questa corsa epica con sempre di più Potenti antibiotici, per trattare la piccola cistite del nulla. Ma la forza è stata chiara che il risultato è stato inconcludente. In effetti, se fossi sbarazzato del problema ogni volta, riface alcuni mesi dopo, non appena ero stanco o disidratato. Una paura è emersa. Cosa succederebbe al giorno in cui avrei preso un’infezione seria e che il massimo con gli antibiotici, come quello che ho usato di recente contro una nuova generazione di E. coli, non poteva più essere nessun aiuto?

I Ho deciso di cambiare il mio fucile a spalla e seguire le vecchie ricette di piante medicinali alla lettera di cui avevo sentito parlare. Prendendo il mio coraggio con due mani durante un nuovo episodio di cistite, ho inghiottito grandi quantità di vitamine, antiossidanti, erbe medicinali, in tutte le forme possibili: succo, pillole, tè alle erbe o gocce di essenze. Come Greater Mauritius Messegué, i terapeuti a base di erbe assicurano che queste diverse sostanze eliminano i batteri E. Coli della nostra vescica. Inoltre, prima dell’invenzione degli antibiotici, gli unici trattamenti in caso di infezione urinaria, non erano di alzarsi in piedi, per usare compresse calde, per fare bagni di posti, per bere serbatoi e estratti di frutta? La guarigione di una cistite ha preso tempo per nostro nonno, ma arrivarono lì. Bene, sono arrivato anche io, prendendo ogni giorno le mie grandi quantità di antiossidanti come la vitamina C, cogliere i tè delle erbe dell’uva, l’estratto della corteccia del mare, i semi del pompelmo, … e litri di acqua! Mi ci sono voluti una dozzina di giorni di questa dieta draconiana per superare tutti i miei sintomi, compreso il dolore e le emergenze, ma tre o quattro mesi per liberarsi completamente di E. coli, date le analisi del significato di urina che ho pazientemente continuò a prendere le mie piante .

Non solo un trattamento così multi-mese è lungo, troppo lungo per la maggior parte di noi, ma, come abbiamo visto, coinvolge anche i rischi. In effetti, l’infezione può salire nei reni se non lo controlliamo. Un altro rischio è che i batteri che agiscono non sei e. coli. Ecco perché, se provi questo metodo, ti consiglio di prendere alte dosi di tutte le sostanze sopra menzionate e bere almeno tre litri di acqua al giorno. E per andare al più veloce accesso a un medico se dopo uno o due giorni non ottieni risultati.

Recentemente un metodo migliore, proprio come naturale, è stato trovato per eliminare la E. coli del Vescica, senza uccidere la E. Coli del grande intestino. La sostanza può essere isolata nei mirtilli raccomandata dai fitoterapisti e scoprire che è un singolo zucchero con una molecola singola chiamata mannosio. È facile capire che un semplice zucchero cristallizzato è più concentrato rispetto alle baie o ai succhi di frutta. Mannose è una copia chirale di glucosio, cioè che sembra il glucosio, come il retro della mano destra guarda sul retro della mano sinistra. In altre parole, il mannosio è quasi il glucosio, ma leggermente contorto, con i sottogruppi molecolari nella posizione “cattiva”. Mannose non è utile per la nostra organizzazione. Se beviamo acqua con mannosio, il sistema digestivo userà solo molto poco. Il mannosio verrà rimosso direttamente dai reni e dalla vescica, dove incontra i batteri E. coli. Questo incontro è molto redditizio per noi perché si scopre che i batteri E. coli preferiscono la mannosi alle cellule delle pareti della vescica; Sono decisamente affettuosi. Mannose ed E. Coli si uniscono e vanno insieme con l’urina. Bere un bicchiere d’acqua con uno o due cucchiaini di mannosio, da otto a dieci volte al giorno, per un po ‘e qui è la fine dell’infezione urinaria, senza danni per il grande intestino. Ma soprattutto, non esitate a bere la bevanda preziosa fino a quando non ti senti abbastanza consegnare, che sarà ovvio per te quando non avrai nessuno o bruciare quando non urlerai, e quando l’urina sarà chiara. Solo un’analisi negativa confermerà il recupero completo.

Il medico ortomolecolare che ha attirato la mia attenzione a questo trattamento a Mannose ha guarito non solo infezioni urinarie ripetitive, ma di infezioni pericolose renali. L’importante vantaggio di tale trattamento basato su piante e vitamine, per curare l’infezione urinaria da E. Coli è che E.I coli dell’intestino crasso non sono interessati e continuano a far trarre vantaggio dal loro lavoro, aiutando la digestione di molecole complesse come gli amyroctint. Spero anche che quando leggo queste informazioni, ti renderà conto che bevendo un grande bicchiere d’acqua con mannosio dopo aver fatto l’amore tu proteggerà anche potenziali predatori. Ma, ancora, e insistono, se ti regalati con piante, vitamine o mannose, e che non vedi alcun miglioramento dopo uno o due giorni, devi andare a consultare. La tua infezione potrebbe già essere troppo avanzata, oppure non è dovuta a E. coli, o anche più di un tipo di batteri è rimasto nella tua vescica.

Se mi seguirai nella deviazione di infezione urinaria e antibiotico , lo capirai ora con il contatto con il problema della ritenzione idrica a causa di un problema intestinale, non siamo così lontani. Del nostro soggetto sembra. Supponiamo, non sapendo nulla che ti ho appena detto di questi metodi appena ignorati per eliminare i batteri di E. coli della tua vescica, ti sei sbarazzato della tua infezione urinaria a causa di E. coli (o di un’altra infezione) con antibiotici e che tu hai restituito alla tua vita ordinaria senza ricostruire una normale flora intestinale.

Il primo rischio di trattamento antibiotico è che non ha eliminato tutti i batteri patologici e che il tuo sistema immunitario sia, come prima, incapace di affrontare il sopravvissuti; Da qui la ricorrenza delle infezioni del tratto urinario. Un secondo rischio è collegato alla falsa idea che l’antibiotico fosse in grado di neutralizzare tutti i batteri presenti nell’intestino crasso. In realtà, altri batteri, che non producono infezioni e non sono sensibili all’ampio-spettro antibiotico utilizzato, sono ancora lì. Come abbiamo visto, viviamo con i batteri; Tutti i tipi di batteri entrano nel nostro tratto digestivo con il cibo e qualche digestione sopravvive. Se non c’è e. Coli o altri batteri utili presenti per difendere il territorio e mantenere la flora intestinale di cui le nostre esigenze della nostra organizzazione, altri batteri incontaminati verranno e stabiliti, consumano il nostro cibo e moltiplicare. Non possiamo notare nulla di lungo, ma nel frattempo prospereranno, proliferano e diffonderanno in tutte le parti dell’inghino. Incontreranno gli amiloctint, questi carboidrati che vengono digeriti lentamente o incompleti; Questo è il vero cibo per loro; Festeranno, e ridurranno gas e rifiuti dalla propria nutrizione, che sono per le tossine statunitensi.

Devi rappresentare l’intestino in ottimo cane da guardia, che impedisce alle tossine – emesse da batteri che non sono normalmente presente nel nostro intestino, o almeno non in quantità così grandi – per attraversare le pareti dell’intestino e penetrare nel sangue. Queste tossine irritano le membrane mucose che accendono l’interno del tratto digestivo, e queste reagiscono quindi secrendo quantità anomalie di muco per proteggersi. Questa procedura di emergenza interromperà il normale funzionamento del tratto digestivo, in quanto lo scambio regolare di fluidi e sostanze nutritive che viene effettuata attraverso i capillari delle pareti intestinali non ha più posto. Di conseguenza, si verificano tre fenomeni: aumenta la ritenzione d’acqua nell’addome, l’assorbimento dei nutrienti da parte delle pareti intestinali diminuisce e i gas si accumulano all’interno del tratto digestivo. In breve, gli unni hanno vinto la battaglia. L’intestino ha reso le sue pareti ermetiche per proteggere l’interno della fortezza, mentre gli invasori rendono il sedile nei campi, sfruttando il nostro cibo e riproducendo come conigli. Per noi, la presenza di queste orde di Malotrus nell’intestino significa sensazioni di gonfiore e flatulenza, nonché l’inconveniente di una digestione troppo lenta. Una cena in ritardo è sufficiente per farci una notte bianca, la pancia rimane congestionata per ore, il dolore dei gas non ci lasciamo andare; A lungo termine possiamo persino soffrire di malnutrizione. Questa alterazione della composizione microbica intestinale è chiamata disbiosi. La stitichezza deposita poco a poco e, infine, ci troviamo sotto lassativi, a cui si abitua facilmente, mentre sono lontani dall’essere una soluzione al problema. Solo forzano semplicemente l’intestino a svuotare, ma non permettere alla digestione normale.

Non leggo spesso la stampa femminile, tranne che nel parrucchiere o dal dentista, ma un giorno, mentre flit di una rivista, ho notato, nelle ultime pagine, una pubblicità per un “sollievo morbido” . Pagando più attenzione, ho trovato in molte altre riviste, lo stesso tipo di pubblicità. Ciò significa che se queste ritenzione idrica e problemi di stitichezza devono essere diffuse.

Cosa fare? Non è ovvio che un medico capisca che i batteri proliferanti sono anormali. Questi batteri non sono nemmeno considerati patogeni. Quindi, come potrebbe un medico prescrivere antibiotici? E questo sarebbe il vantaggio di bombardare di nuovo gli invasori, mentre i discendenti dei sopravvissuti avranno già mutato a proliferare in nuove colonie.

Assunzione di antibiotici per salvare la nostra vescica, sacrifichiamo quasi tutti i gendarmi del colon , i nostri buoni batteri commensali di Oveilly, E. coli e altre specie che normalmente popolano i nostri intestini. Ora c’è solo una strategia intelligente: dichiarare l’embargo sulla consegna del cibo e affollandoli a morte! Sappiamo cosa vogliono questi batteri indesiderati; Vogliono amido, vogliono amilopectine parzialmente digerite. È quindi assolutamente necessario smettere di consumarlo. Ci vorrà tempo e determinazione, ma funzionerà. Nel caso di ritenzione di acqua e minore disturbi gastrointestinali, il problema può essere risolto in poche settimane. La digestione migliorerà a poco a poco, l’addome può deflare, non ci sarà alcun gas in eccesso e il transito richiederà solo un giorno. Sarà necessario continuare la dieta un po ‘più a lungo per il saldo dei batteri da recuperare pienamente. E aggiungendo acidophilus e altri probiotici, essenziale per il piano di essere efficace.

L’amido o carboidrato, di cui è assolutamente necessario astenersi, è in tutti i cereali. – Segale, miglio e grano saraceno incluso – E in tutto ciò che contiene cereali. Per accelerare il processo di guarigione, dobbiamo anche eliminare lo zucchero bianco e tutti gli altri zuccheri tali fruttosio, maltosio e lattosio (sì, latte anche, ma non femmina e formaggi secchi, poiché la fermentazione trasforma lo zucchero). Tutto ciò sarebbe certamente trovato e dai batteri. Quindi nessun cereale o pane, mais, patate, patate dolci o riso; Nessuna torta, cioccolato, dessert. Questa dieta è difficile da iniziare. Non è per caso di dire sopra i carboidrati che abbiamo assolutamente bisogno di astenersi. Gli amyloctins sono diventati, per noi, spregevoli cibi, che ci danno gas e gonfiano la nostra pancia. Tanto per disegnarli! I carboidrati di tutte le altre verdure e frutta (Amyloses) hanno strutture più semplici, che ci permettono di digerirli bene. Una dieta adeguata consiste in una ragionevole quantità di proteine di buona qualità e origine organica: carne, uova e pesce, con fagioli (immergiti), pieni di verdure stagionali, oli vegetali, frutta fresca, formaggi a secco e noci. Se non riesci a passare da zucchero, prendi il miele non trattato – è essenzialmente il glucosio. Quest’ultimo esiste anche in polvere.

Se hai i problemi intestinali sopra descritti e che fai questa dieta per alcune settimane o mesi, vedrai sicuramente che i tuoi intestini funzionino meglio, che il tuo addome non lo fa Fastidio più, e che hai perso peso senza morire di fame. Quando ti senti meglio, puoi gradualmente reintrodurre zucchero e farine, pasta, patatine fritte e torte, e ti sentirai bene.

Ma libero anche a te non apprezzare lo stato in cui metti questi carboidrati, e Eliminali, se, poco dopo aver mangiato, ti senti pesante o assonnato, e che la tua digestione è rallentata.

Lo faccio ancora, per finitura, una piccola digressione, allontanata da cattiva digestione e ritenuta d’acqua A causa della presenza di batteri anormali nell’intestino, per interessarmi con il rapporto di nutrizione con la propriocezione, questa arte per percepire le sensazioni interne. Se gli amidi amiropici non si adattano, perché mangiarlo? Alcuni individui sono discendenti di cacciatori e raccoglitori, non agricoltori; Non hanno naturalmente in loro gli enzimi che gli avrebbero permesso di sentirsi bene dopo aver mangiato questi densi amido amilopect. Questi alimenti sono chiamati “alimenti confortevoli” da quelli che confortano; Ma per loro, o tu, se siete, sono cibi di disagio.Se nella preghiera del “nostro padre”, i cristiani pregano per il loro pane quotidiano, dobbiamo posizionarci nel contesto dei secoli passati, quando in un periodo di carestia, il pane era l’unico cibo che poteva essere trovato, grazie a cereali immagazzinati. Ma al giorno d’oggi, mentre conosci la ragione del tuo disagio e tu non vivi in un paese minacciato dalla carestia, non esitate a identificare ciò che ti piace davvero mangiare. Da parte mia, mi piace l’odore del pane fresco, ma lo colpisce a malapena. Dopo anni di astinenza del pane, ho preso un morso un giorno; Mio marito mi ha chiesto “Allora, come è?” ; Ero lì masticare e ho risposto “come delizioso cartone!”.

  1. i batteri a volte indossano il nome della persona che li ha scoperti; In questo caso è il Dr. Escherich, un austriaco; Mentre vive nel grande intestino, o il colon, il suo nome latino significa “i batteri di Escherich che appartengono al colon” o, nella sua forma abbreviata “E. coli”. ↵
  2. La parola viene dal latino (cum significa insieme, e mensa significa tabella), e si traduce letteralmente, si riferisce a coloro che di solito mangiano allo stesso tavolo. ↵
  3. Dal Pathos greco, il che significa “soffrire” e Genesis, che significa “origine”. ↵
  4. Disponibile online, l’articolo del Dr. Jonathan V. Wright: “D-mannose per le infezioni della vescica e dei reni”. ↵
  5. “Chiro” in greco significa la mano. ↵
  6. Il libro di Elaine Gottschall, rompendo il circolo vizioso, l’Ontario, il Canada: la Kirkton Press, il 1994) si occupa di gravi problemi intestinali come la malattia di Krohn, la colitea emorragica e la diarrea cronica. Spiega come una dieta appropriata può migliorare lentamente e curare queste gravi malattie. Le informazioni principali sono che i carboidrati e gli zuccheri che sono molecole complesse non sono digeriti da un sistema digestivo che non è al meglio la sua forma. Le informazioni più recenti sono basate su questo fatto. Gottschall offre anche modi per cambiare le abitudini alimentari, come trovare cibi sostitutivi per ciò che usiamo di solito. ↵

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *