rep.jpg Foto di BRI WELDON ©

il resto di Un’analisi
Durante la scorsa settimana, ho condiviso due analisi che erano state ispirate da una serie di “tweet” prodotti da Jokke Nevalainen da DobberProspect.com. Quest’ultimo ha dimostrato, con i dati di Ripetage dal 2010 al 2017, che sempre più europei sono pescato dalla formazione nazionale della Lega. Le domande che i suoi risultati mi hanno affrontato riguardanti il tasso di successo di questa modifica della tendenza. Recupera più speranze provenienti dal vecchio continente ne vale la pena per il futuro dei franchising.
interessanti conclusioni
Se torniamo rapidamente le mie conclusioni finora notiamo che il tasso di successo, cioè, le possibilità di una giovane pesca da pesca su almeno una partita nel NHL, sono circa il 50% per i campionati europei . Alcuni circuiti sono meno produttivi di altri, mentre Liiga in Finlandia ha un successo del 60% dal 2010 al 2015.

Regaisher in Finlandia sarebbe un calibro di successo #tslh pic.twitter.com/d3yzijakva//p>- tussurlehockey.com (@toutsoturlehockey) 20 maggio 2020

BR> Sul lato del Canada, notiamo, come che Jokke aveva dimostrato, una diminuzione del numero di giovani che sono selezionati dai suoi campionati junior. Per il tasso di successo, si rivolge al 50% dal 2010 al 2015. È stata notata una leggera riduzione, ma non è significativa. È l’Ontario Junior League con il maggior successo con il 59%.

L’Ontario Hockey League è il miglior bacino per il NHL in Canada https://t.co/RUpOBCufIH #tslh pic .twitter.com / A01TMNTACX

– toutsurlehockey.com (@toutsurlehockey) 21 maggio, 2020

Gli Stati Uniti hanno sottovalutato?

oggi è sul lato degli Stati Uniti, cercheremo. Copre due campionati qui. L’USHL e tutti i campionati “Highschool” che ho incluso nella stessa categoria. Ti ricordo che il database che sono stato costruito include il 2010 al 2019 per il numero di giocatori selezionati nel LNH e dal 2010 al 2017 Amateur Repecheges per il tasso di successo.
Per essere considerato un successo, un giocatore deve essere stato redatto da un team NHL e suonare almeno una partita nella Grande Lega. Questo è l’unico criterio che ho messo, perché mettere le scale di gioco sarebbe ingiusto per gli anni più recenti.
Spero che i risultati che espongo, sarete pungere il tuo interesse.

“Highschool”

Il grafico 1 ci mostra che il numero di giovani provenienti da college americani è lungi dall’essere in declino dal 2010 al 2019. È il contrario che è il prodotto. Dal 2013 al 2016, vediamo un po ‘di anni deboli, ma da quel momento, il numero è aumentato solo. Generalmente, sono 30 giovani provenienti da questi circuiti. Per il tasso di successo, è in calo dal 2011, dal 55% nel 2011 al 34% nel 2015 e al 9% nel 2017 (Chart 2).

USHL

Il numero di speranze dell’USHL è stato abbastanza stabile dal 2010 (Chart 1). Gli anni migliori erano dal 2013 al 2016 e da quel momento le cose sono tornate alla normalità con circa 25 giocatori all’anno. Guardando il tasso di successo, è nella regressione dal 2011, proprio come i college americani. Va dal 76% al 20% dal 2011 al 2017 (Chart 2).
Grafico 1 – Numero di giocatori pestati per anno giocando in American Leagues

Grafico 2 – Percentuale del numero di giocatori intrappolati Le leghe americane che raggiungono il NHL

Contrariamente a ciò che abbiamo notato sul lato del Canada, l’abbiamo visto per gli Stati Uniti, il numero di giovani la gente non regredì attraverso gli anni di distanza. La cosa che è interessante è a livello degli anni 2013 al 2016. In questo periodo di tempo, le “highschools” hanno subito anni cattive anni, mentre l’USHL ha sperimentato il meglio. Il numero di giocatori che aumenta è probabilmente dovuto al fatto che i team hanno un numero limitato di contratti nella loro organizzazione (50 contratti). Come è noto, per un giovane Junior Leagues canadese, una squadra ha 2 anni per firmarlo prima di perdere i suoi diritti. Per l’Europa, è 3 anni e, per i campionati degli Stati Uniti, è 4 anni. Porta pregiudizi positivi alle speranze americane soprattutto per le organizzazioni che costituiscono molti giocatori per ripetizione. Mi aspetto di vedere il piger canadese molto nel paese dello zio Sam quest’anno per questo.
Per il tasso di successo, è costantemente registrato dal 2010. Penso che sia dovuto ai 4 anni di tregua per firmare i giocatori. Si può pensare che questa volta consente alla formazione di lasciare i loro giovani progrediscono più a lungo nei minori. Questi sono legati che includono molti “Blower Blower”. Possono prendere 5 o 6 anni prima di giocare i loro primi giochi nel NHL. Se si riporta dal 2014 al 2017, la tariffa è superiore al 50% per l’USHL e circa il 40% per le università. È sparato dai capelli un po ‘come la spiegazione, ma se sei ispirato, condividi le tue impressioni con me. Forse non è una buona opzione semplicemente. Tuttavia, anche se c’è una regressione, l’USHL ha molto successo dal 2010 al 2015 con un tasso medio del 60% (per “Highschools” è del 38%). Ti ho messo un grafico del tasso medio di successo dei due campionati studiati in modo da avere una visione della riduzione media del tasso di successo degli Stati Uniti. Dal 2010 al 2015, è sempre superiore al 40% e dal 2010 al 2012, era più del 50% (fino al 64%).
Per rispondere alla domanda del mio titolo, non penso che i campionati americani siano sovrastimati e penso che non abbiamo finito di vederli diventare un’opzione per i team NHL. Probabilmente sarà a spese dei campionati canadesi e sarà ciò che valuteremo per il testo successivo.
Grafico 3 – Tariffe medie di successo dei campionati americani per produrre giocatori che giocano nel NHL

Iscriviti:
Segui @ToutsURLEHockey

Ascolta il nostro nuovo episodio di Podcast TSLH (Episodio 24: Disabilita in CH CH, Proteggi Allen da Seattle e Panoramica NHL) per iscriversi al podcast TSLH:

Ascolta sui podcast Apple

br >.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *