record storico per rame. Il prezzo del metallo rosso Toncial scambiato sulla Borsa di Londra Metal Borsa (LME) ha raggiunto giovedì 3 febbraio per la prima volta la soglia dei $ 10.000. Il corso di tonnellata per la consegna in tre mesi è stata sollevata intorno alle 09:20 pila GMT ai 10.000 dollari, prima di dare terreno nei minuti successivi. Intorno alle 09:30 GMT, era $ 9.983, supportato da un indebolimento della valuta americana nei giorni scorsi, per incoraggiare gli acquisti di metalli denominati in dollari, ma anche da indicatori macroeconomici positivi.

Deficit crescente sul mercato globale

“Il prezzo di riferimento del rame è finito per sfondare la soglia dei $ 10.000” che era stato insegnato per due sessioni, e “sorgere nell’ultimo La linea retta è stata alimentata dall’ottimismo sulla ripresa economica globale, in particolare dopo gli indici di produzione pubblicati martedì, “Filip Petersson, Analyst Bank SEB.
Acquisti direttori (PMI) indici (PMI) Pubblicato questa settimana, indicano che l’attività Nell’industria manifatturiera si è accelerata nella zona euro a gennaio, e che continua a rallentare – progredire in Cina, il primo consumatore del mondo al mondo. “La grande sconosciuta riguarda la domanda industriale cinese, che potrebbe essere ostacolata dagli sforzi già intrapresi dalle autorità per frenare l’inflazione” ed evitare il surriscaldamento economico del paese, confermato Edward Meir, MF globale.
United, il secondo consumatore del mondo, il L’attività delle industrie manifatturiere ha iniziato l’anno nella Trump, come dimostrato dall’indice pubblicato dall’associazione professionale ISM, che è stata montata a gennaio al suo più alto livello dal maggio 2004.> Questi dati annunciano il robusto consumo globale nel 2011, ma a quale produzione mineraria è a malapena. Gli esperti si aspettano un crescente deficit globale, che esacerbisce le tensioni degli operatori e che alimentano l’aumento dei corsi.
I primi dieci mesi del 2010, è apparso un deficit di produzione di circa 400.000 tonnellate, contro un surplus di 32.000 tonnellate nello stesso periodo del Anno precedente, secondo l’ultimo rapporto del Gruppo internazionale di studio di rame (ICSG) pubblicato la scorsa settimana.
La chiusura del Gruppo minerario svizzero Xstrata d Un complesso fonderia leader (Garantire l’1% della produzione di rame raffinata mondiale) nel nord-est dell’Australia , Come approccio a ciclone Yasi, ha anche alimentato la pressione sui prezzi.
(sfida.fr)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *