sabrina debusquat è un giornalista indipendente , specialista della salute delle donne. Scrisse I Fermare la pillola (2017, LLL Editions) ed è all’origine del Manifesto stanco di sofferenza per la nostra contraccezione, firmata da quasi 28.000 persone. Ritiene che le sterlinet difettose illustrano un problema più completo relativo alla contraccezione.

Cosa ne pensi di questo caso di sterlinetti difettoso?

Trovo la mancanza di informazioni sui pazienti scandalosi. Non è normale per l’ARS o l’Agenzia Nazionale della sicurezza della medicina (ANSM) non richiede a tutti i ginecologi di informare i loro pazienti. Alcune donne non hanno problemi con IVG, ma altri vivono come un dramma.

Per leggere AusserTlet difettoso: il nemico dell’interno

Più oltre alle donne sembrano rivolgersi a sterlets Come mezzo di contraccezione …

Questo è il caso: diversi studi dimostrano che dal 2000, l’uso della pillola è caduto. È sostituito dagli IUD con rame o ormonale. Le donne sono sempre più chieste, specialmente i giovani dal momento che non hai bisogno di pensarci ed è molto efficace. Il rame è in voga per le donne che non vogliono più ormoni. C’è anche un’evoluzione della morale: negli anni ’80, la voce ha detto che hanno reso donne sterili. Da allora, il medico militante femminista Martin Winckler e altri hanno dimostrato che era sbagliato. La professione medica inizia a capire che è inutile privare le giovani donne dall’accesso al IUD.

Diverse vittime di questi sterlinetti difettosi rimpiangono il modo in cui sono stati ospitati da professionisti della salute. È un problema ricorrente?

Ci sono diversi problemi nel trattamento delle donne in ginecologia. Alcuni sono volontari, altri no. Ma le donne sono ancora quelle che pagano il prezzo. Per gli antipasti, i ginecologi soffrono di una mancanza di forza lavoro, sono sopraffatti. Hanno meno e meno tempo per imparare o ricontattare i pazienti quando necessario. C’è anche una mancanza di ascoltare le donne. Ricevo molte testimonianze di negazione della loro parola sugli effetti negativi. Spesso si dice: “Ciò che vivi non esiste.” Ma il ruolo di un medico è anche quello di rendere empirico! Infine, i ginecologi sono piuttosto piccoli allenati sulla contraccezione mentre è un sacco di lavoro quotidiano.

esistono soluzioni?

L’anno scorso, ho lanciato una petizione che richiede un concerto nazionale Contraccezione per mettere questi argomenti sul tavolo e pensare a altri metodi. Sempre più donne non sono più da soffrire degli effetti collaterali della contraccezione, che è stato medicalizzato dagli anni ’60. Come donne, siamo quindi dipendenti dal mondo medico in questo settore e vi è sistematicamente il rischio di effetti avversi.

.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *