L’avventura della ferita è lontana dall’anedina. È necessario dare tutte le possibilità di irruzione cutanea, qualunque sia la sua eziologia, in modo che la guarigione sia finita al meglio e il più rapidamente possibile preservando il ritorno all’integrità della pelle danneggiata … Promemoria di un certo uso dell’uso .

Healing Bandage ferita nella gamba

A- oltre 6 settimane sono chiamati ferite non abituate cronico. A volte sono disperati. Dobbiamo fare tutto a monte per evitare di cadere in cronicità …

per parafrasi raymond vilain: “La ferita n ‘non è niente!” È una rottura del rivestimento della pelle che rende l’esterno comunicare con l’interno. Può essere sincero e lineare (come la ferita chirurgica), le banche più o meno masticate, con o senza distaccamento o perdita di sostanza. Può anche essere una distruzione della pelle che brucia e indotta che soddisfa la definizione di una ferita. L’inoculazione è quasi tutto! È contaminazione da parte dei germi che l’agente vulnerabile introduce in questo che la gravità sarà costituita. Questo è particolarmente il caso delle ferite telecuse (tetano), yops vegetali (fitotossine), morsi di animali … terremo che i morsi umani, a causa della flora orale poli-microbica, sono i più “contaminanti”. Il terreno fa il resto! L’inoculazione consentirà allo sviluppo di un’infezione tanto quanto più seriamente in quanto il terreno sarà indebolito da una comorbidità di comorbidità carenti di stato generale, immunodeficienza acquisita o indotta, le condizioni di evento deleterio come iniezioni di alta pressione, stravasazioni. Di legali tossici (antimitici , siero iper-osmolare) o non (farmaci) ma anche la mancanza di vaccinazioni.

La fase determinante del detersivo …

in modo che il dramma, che è una ferita , diventa una tragedia, tre semplici regole devono essere rispettate:

  • n ° 1: troviamo solo ciò che stiamo cercando. Cerchiamo solo ciò che conosciamo;
  • n ° 2: non c’è un piccolo intervento chirurgico. Ci sono solo piccoli chirurghi;
  • n ° 3: qualsiasi ferita accanto a un percorso vascolare, nervoso, articolare o gareggio deve essere esplorato fino all’assenza di lesioni sottomarine.

La corsa della ferita è un momento di capitale perché realizza il primo rilevamento. La sua qualità è in gran parte bloccata il resto e deve essere generoso, scavando tutti i tessuti contundere, morti o condannati alla necrosi. Realizza un foro più o meno vasto, e un buco pulito è sempre meglio di un coperchio sporco! Questa ferita sarà tutto il più pulito in quanto verrà lavata e preparata. Per fare questo acqua e il sapone sono gli alleati più semplici e sicuri.

Il resto dell’avventura di una ferita è la guarigione. Non dovrebbe essere ostacolato dalle pratiche colpevoli. Alcune idee ricevute hanno una vita dura e sono difficili da combattere. L’uso di ” Band of the Four ”: Acqua da Dakin, clorexidina, antisettico e antibiotici iodizzato.

  • Acqua Dakin è di idroclorita di sodio (acqua di candeggina), è una base forte (PH 11.4). Aggiunge un bruciore caustico alla ferita. Non dovrebbe essere usato per pulire le ferite convenzionali ma solo lame anatomiche o incidenti sanguigni;
  • clorhexidina è un antisettico di piscine! Il suo uso è condannato da una circolare europea del 2 ottobre 2013 (UE n. 944/2013) riguardante potenziali proprietà cancerogene legate alla presenza di fenoli (2 anelli benzene). Eppure in tutte le maternità della Francia e della Navarre i cavi vengono puliti con clorexidina! ;
  • Iodio giallo antisettico è l’antisettico di riferimento della pelle sana. È inattivato dalle proteine plasmatiche, cioè dal contenuto di qualsiasi ferita! La ferita deve essere pulita con acqua e sapone. Quest’ultimo può essere da Marsiglia o in realtà antisettico iodizzato, ma poi rosso è un sapone! Gli antibiotici locali non hanno più il loro posto sulla ferita, non sono né detergenti né cicrativi. Nel complesso, è necessario differenziare l’antibioprofilassi di un flash per un flash per operativamente durante il taglio di una ferita molto sporca e che non sarà rinnovata, di una terapia antibiotica, trattamento curativo prolungato di un’infezione generalizzata. Per la ferita convenzionale, gli antibiotici sono gli ansiolitici del medico ignorante.Impiegato senza discernimento per generazioni di medici, hanno favorito la comparsa di molteplici resistenze che rappresentano un vero problema di salute pubblica per i prossimi anni. Il loro impiego sistematico è colpevole della Conferenza di consenso della Società francese della rianimazione dell’anestesia (SFAR).

Promozione della guarigione …

La guarigione è un fenomeno complesso di cui rotanti La piastra è fibroblasto ma le cui tre fasi, essudative, proliferative e rimodellamento, richiedono vascolarizzazione e contributo di materiali cellulari. È concepito da quando l’intossicazione da smoking, dalla vasocostrizione che induce, disturba il complesso del fenomeno fino a raddoppiare il tempo di guarigione cutaneo, senza nemmeno evocare le 80.000 morti annuali del cancro del polmone in Francia.

Guarigione Sii fatto ” per primam ”, questo è il caso della ferita suturata il cui riscatto cosmetico è minimo. Può essere secondario attraverso una cosiddetta guarigione “diretta” che utilizza medicazioni di gras pro-infiammatorie realizzate ogni 24 a 48 ore. Il suo riscatto cosmetico sarà basato sulla superficie da coprire e la natura della perdita della sostanza iniziale. Infine, potrebbe richiedere l’uso di materiale esogeno, trapianto cutaneo o configurazione di alette coperte.

Oltre 6 settimane le ferite infetti sono chiamate croniche. A volte sono disperati. Alcuni sono ben noti e il loro trattamento, anche se spesso lungo e delicato, ben codificato. Queste sono ulcere venose o arteriose, mali perforanti diabetici e un’ultima patologia di origine vascolare (microcircolazione): i set di decubito. Anche alcune rare ferite croniche devono essere conosciute. Questi sono:

  • stravasazioni, già menzionati sopra e che richiede una grande reattività (10 minuti) se vogliamo diminuire gli effetti;
  • i radiodiditi, anche la necrosi osteo-radio-necrosi, con conseguente irradiazione importante (tumori al seno). Sono sempre più rari grazie al progresso della radioterapia. La guarigione con sede può a volte superarlo da solo. Se non è necessaria una coperta coperta;
  • Gelbs, troppo spesso identificato semplicisticamente con ustioni, quando sono profondi, sono lesioni serie che possono portare ad amputazioni. La loro guarigione è talvolta lenta e difficile a causa della vascolare povertà dei tessuti coinvolti;
  • le ferite nel contesto dell’immunosoppressione iatrogena (chemioterapia) o acquisita, sono disperate della lentezza cicratrica ma se gli elementi competono in questo La guarigione è diminuita a volte considerevolmente, sono presenti e possono quindi portare a guarigione ma in scadenze molto allungate;
  • GVH, reazioni del innesto contro l’host (trapianti di midollo osseo) sono clinicamente paragonabili alle lesioni osservate in L’epidermolisi del toro distrofico congenito. Le fabricziali osservate sono equivalenti alle conseguenze di un ladro di secondo grado e richiede una guarigione diretta prolungata in un contesto sempre difficile.

Conserva fino alla fine il ritorno all’integrità della pelle dottata. .

Qualunque sia la modalità, la guarigione ha un riscatto: la cicatrice. È indelebile e la sua evoluzione nel tempo è imprevedibile. Deve essere discreto, fine, elastico e non dischido. Dopo una fase massima infiammatoria verso il 45 ° giorno, l’aspetto definitivo della cicatrice è collegato alla sua maturazione. Questo è nell’ordine di 12 mesi negli adulti, piuttosto di 18 mesi nei bambini. Una fase infiammatoria più attiva e prolungata porta alle cosiddette cicatrici ipertrofiche la cui maturazione spesso si estende da 18 a 24 mesi (bambini, ustioni). Una fase infiammatoria che non sopravvive o addirittura aumenta può portare a una cicatrice chelarica che non è solo la riserva della pelle nera. Tumore della pelle genuina Il suo trattamento è particolarmente difficile.

licenza Creative Commons

pro françois moutetdr denis corcelladr alexandra forlidr mickaël bouyerdr m. aribertunità di chirurgia a mano e bruciature di Grenoble

Gli autori dichiarano di non avere conflitto di interessi di qualsiasi tipo.

giorno di assistenza giornaliero

jisp Per ascoltare il Prof. François Mouet su questa questione di “Drama delle ferite”, è possibile partecipare, martedì 12 dicembre 2017, Centro commerciale mondiale di Grenoble, dalla 9h a 17h, alla prima edizione dell’onda Giornata di cura. Questo giorno è per tutti i professionisti della salute medici, farmacisti, paramedici … colpiti dalla cura delle ferite.Sul programma: ulcere venose e arteriose, ferite della persona anziana, diabetquo del piede …. Giornata di formazione co-organizzata come risultato della cura, specialista nella salute della guarigione e della trilogia.

  • triby sanità iscrizioni su trilogie-sante.com
  • Informazioni: 01 30 09 20 66.

Torna al riassunto della cartella ferita e guarigione

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *