Le 4 fasi di un approccio ingegneristico di formazione aziendale

Nell’ingegneria della formazione, il Gestore della formazione svolge il ruolo di un Leader dell’orchestra in quanto ha per le missioni per definire le esigenze di formazione, progettare un progetto di allenamento e guidare e guidare la formazione. Inoltre, coordina il ruolo dei diversi attori: la gestione generale, la filiale delle risorse umane, i formatori, gli OPCA, la contabilità o i dirigenti finanziari.

La formazione Il manager fornisce funzioni del mediatore tra organizzazioni di formazione, dipendenti e società.

Step 1: Analizzare i bisogni e la richiesta di formazione

Durante questo Prima fase, la sfida è analizzare le esigenze e il contesto del progetto di allenamento. Pertanto, è una questione di offrire una richiesta sottostante all’interno di un’organizzazione. Quest’ultimo risulta da un differenziale tra le competenze dei dipendenti e gli obiettivi definiti dalla direzione generale e dalla direzione delle risorse umane. L’analisi deve fare affidamento su domande e raccolte di informazioni, organizzazione di dibattiti o confronti. Alla fine di questa fase, viene stabilita una diagnosi e un progetto prima della formazione nasce.

Tra gli strumenti utilizzati sono la strategia di formazione, la diagnosi di formazione già stabilita, le valutazioni dei precedenti corsi di formazione e Tutti i censimenti dei bisogni di formazione già realizzati (esempio: interviste, sondaggi, ecc.)

Step 2: La scelta dei dispositivi di allenamento

Questo secondo passo è permettere al gestore di formazione di formalizzare un progetto di allenamento e selezionare gli strumenti educativi necessari. Questa fase è essenziale perché consentirà di stabilire un collegamento tra ciò che si desidera (gli obiettivi della formazione definiti all’interno di una specifications) e ciò che può essere raggiunto.

Il gestore della formazione dovrà fare affidamento su Molti strumenti compresi i cataloghi di formazione OPCA, i repository delle competenze, le specifiche, il bilancio stimato, il piano di formazione e qualsiasi tipo di documentazione che può fornire le informazioni necessarie per concepire i dispositivi di formazione.

Gli attori diversi sono coinvolti durante questa fase, incluso OPCAS e responsabili finanziari o contabili della Società.

Step 3: Animazione e guidare un piano di allenamento.

È il cuore stesso di qualsiasi progetto di allenamento poiché è la stessa realizzazione di Un’azione di formazione che consentirà agli studenti o ai collaboratori di un’organizzazione di acquisire nuove competenze. Il gestore di allenamento svolgerà un ruolo chiave durante questa fase. In effetti, sarà responsabile di pilotare il piano di formazione e l’animazione delle sessioni di formazione coordinando le azioni dei formatori. Una volta completata la sessione di allenamento, il gestore di allenamento dovrà seguire tutte le azioni di formazione e i dispositivi di formazione con i tirocinanti, ma anche i formatori.

Attori diversi vengono mobilitati durante il corso di questa fase, compresi i tirocinanti, Opcas, Istruttori, organizzazioni di formazione, contabilità o dirigenti finanziari.

Step 4: Stabilisci valutazioni di formazione

Questo passo è cruciale perché consente di valutare le azioni di formazione già eseguite e di più Globalmente, si concentrerà sul piano e sulla politica di formazione avviata dalla Società. Questo è il primo passo nella valutazione dei tirocinanti dei tirocinanti, dei formatori, dell’organizzazione di formazione o della formazione interna del servizio organizzatore dell’azione di formazione.

La valutazione del progetto di formazione può essere qualitativo e relazionarsi , ad esempio, sull’adeguatezza tra l’azione di formazione, gli obiettivi della Società e il livello di competenza degli studenti. Da un punto di vista quantitativo, l’analisi può riguardare il numero di ore effettuate, il costo della formazione e il ritorno sull’investimento.

Questa fase misurerà le differenze tra gli obiettivi e i risultati ottenuti dal Azione di formazione. Le azioni correttive saranno messe in atto per migliorare la politica di formazione. Inoltre, la fase di valutazione sarà un’importante fonte di informazioni per la fase di analisi. L’ingegneria della formazione è quindi parte di un approccio iterativo alternando fasi di analisi nelle fasi di progettazione e valutazione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *