Abstract: Enteropathogenic Escherichia Coli (EPEC) è un patogeno importante per malattie diarrettuali tra i bambini. Gli antibiotici, se utilizzati in modo appropriato, sono efficaci; Tuttavia, il loro uso eccessivo e l’uso improprio hanno portato all’aumento della resistenza antibiotica in tutto il mondo. Pertanto, ci sono rinnovati sforzi nello sviluppo della terapia fasciata come una terapia antibatterica alternativa. Poiché i modelli EPEC in vivo hanno carenze, un surrogato è usato per studiare il mouse agente patogeno Citrobacter roditore in modelli animali. In questo studio, due nuovi foraggi CRRP3 e CRRP10, che infettano C. Rodentium, erano isolati e caratterizzati. CRRP3 è risultato essere una nuova specie all’interno del genere Vectrevirus e CRRP10 è un nuovo ceppo all’interno della specie Escherichia Virus IME09, nel genere Tequatrovirus. Entrambi i fagi sembrano essere evoluti in modo indipendente da E. Coli Phages, piuttosto che altri Citrobacter spp. Phages. Né il ceppo Phage trasporta geni noti associati alla virulenza batterica, alla resistenza agli antibiotici o alla lisogenetica. CRRP3 è più potente, avente un tasso di adsorbimento più rapido a 24 volte e un ciclo lintico più breve rispetto alle stesse proprietà di CRRP10. Tuttavia, un’analisi della curva di lisi ha rivelato che CRRP10 ha impedito la crescita di C. Rodentium per 18 ore, mentre la resistenza si è sviluppata contro CRRP3 entro 9 ore. Mostriamo anche che le condizioni ipossiche (5% di ossigeno) diminuiscono la capacità CRRP3 di controllare le densità batteriche nella cultura. Al contrario, basse condizioni di ossigeno non hanno influito sulla capacità CRRP10 di replicare su C. Rodentium. Insieme, è probabile che CRRP10 sia il candidato migliore per le future indagini di terapia phage.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *