In molti paesi del mondo, le persone crescono sempre più cremazione invece della sepoltura tradizionale, rendendolo il nuovo standard per i piani di fine vita in base ai nuovi rapporti funebri.

La domanda di cremazione ( L’azione di bruciare il corpo dei morti, di solito dopo una cerimonia funeraria) continua a superare quella della sepoltura tradizionale in molti luoghi. Secondo una relazione dell’Associazione nazionale del funerale 2019, più della metà delle persone che morì negli Stati Uniti sono ora incenerite, contro un tasso stimato a soli il 4% negli anni ’60.

Perché la cremazione guadagna popolarità

cremazione guadagna popolarità per diversi motivi.

In primo luogo, il mondo manca di spazio per seppellire i morti. In alcune parti del mondo, come in Giappone, Hong Kong e Svizzera, la cremazione ha già raggiunto quasi l’85 al 100%. Oltre alla questione della diminuzione dello spazio terrestre, che è durata per un po ‘di tempo e che influisce profondamente che i paesi come il Regno Unito, l’Australia e il Giappone, la cremazione è anche molto più economica, che spiega il suo aumento nell’ultimo decennio.

Il costo medio di una cremazione di base negli Stati Uniti, senza ore di accesso, servizio commemorativo o qualsiasi altro ornamento di una sepoltura tradizionale, è di circa $ 2,400 (€ 2,160). In confronto, il costo medio di una sepoltura con una bara e i servizi funebri completi sono di circa $ 7.400 (€ 6.500).

L’aumento è in parte dovuto al fatto che la cremazione è più economica, ma anche le persone esprimono anche il loro desiderio di lasciare un’impronta ambientale più piccola sul pianeta. La cremazione è una pratica molto più ecologica rispetto alle sepolture tradizionali perché usano un’incredibile quantità di risorse e prodotti chimici. La Verità è che le persone conducano stili più resistenti mentre sono vivi e iniziano a pensare allo stesso modo per la propria morte: quale marca voglio partire quando non ci sarò più?

Se possiamo cambiare Il nostro modo di pensare alla morte e prendersi il tempo di pensarci mentre siamo vivi, possiamo scegliere molte più alternative di sepoltura ecologiche (e terapeutiche) come la scelta di un’urna biodegradabile per restituire la natura come un albero. A BIOS, il nostro sogno più grande è quello di trasformare i cimiteri in foreste in tutto il mondo.

La cremazione è diventata culturalmente più accettabile

La cremazione è generalmente diventata più di più accettabile culturalmente. La ricerca dell’Associazione ha rivelato che la proporzione di persone di età superiore ai 40 anni che ritenga importante avere un aspetto religioso nel funerale è passata da circa la metà di ciò che è stato nel 2012, al 35% nel 2019.

Grecia è un eccellente esempio di come stanno cambiando le cose rapidamente. Essendo un paese molto religioso, la cremazione era accessibile ai suoi residenti solo di recente, anche se la pratica della cremazione è stata legalizzata tredici anni fa. Per decenni, i greci che volevano una cremazione per i loro cari esseri dovevano andare all’estero. Bulgaria era il paese più vicino in cui è consentita la cremazione.

Tuttavia, nel marzo 2019, Grecia era un grande passo verso l’apertura del suo primo crematorio, approvando un decreto che ha aperto la strada. Nella costruzione di un’incenerimento Pianta ad Atene nonostante la critica persistente della Chiesa ortodossa. E nell’ottobre dello stesso anno, il primo crematorio del paese ha aperto.

Stiamo parlando di un paese che ha un bisogno urgente per le alternative di sepoltura. I cimiteri greci sono estremamente sovraffollati, che riflettono la crescente popolazione urbana del paese dagli anni ’50. Con gli spazi in cimiteri in così grande domanda, i corpi sono spesso riesumati dopo tre anni in modo che i pacchi possano essere rilasciati per altri cadaveri..

Fonte: Wikimedia.Commons

Il primo ministro del paese, Alexis Tsipras, ha descritto la misura come “una delle più importanti e necessarie riforme”, e il sindaco della città, Giorgos Kaminis, un dichiarato questo È stato un “passo storico, adempiere all’obbligo di stato dei diritti fondamentali dei cittadini”.

Questo caso è molto stimolante per altri paesi del mondo con rigide norme religiose e sociali. I greci hanno dovuto sfidare la propria chiesa per approvare il primo crematorio del paese, modificando così il sistema stabilito e lo status quo, proprio come URN BIOS® più di 20 anni fa creando la prima urna biodegradabile nel mondo. Progettato per far crescere un albero. All’epoca, non c’era niente del genere nel settore.

previsioni per il futuro

La cremazione è in aumento e dovrebbe raggiungere il 79% nel 2040, mentre Il tasso di sepoltura tradizionale è previsto solo per il 15,7%, il che significa che “la cremazione non è una tendenza transitoria” secondo il rapporto 2019: c ‘ora il nuovo standard, stabilendo il movimento modificando le preferenze dei piani di fine vita dei baby boomer . In Spagna, l’incenerimento continua a guadagnare anno dopo anno rispetto alla sepoltura tradizionale, un paese con importanti credenze religiose. Nel 2018, oltre il 41% dei decessi erano inceneriti (rispetto al 16% nel 2005) e si stima che ciò raggiungerà il 60% nel 2025.

questa è una buona notizia per il pianeta, perché solo il pianeta. I cimiteri negli Stati Uniti versano oltre 4 milioni di galloni di liquido imbalsamato e 64.000 tonnellate di acciaio nel terreno ogni anno, nonché 1,6 milioni di tonnellate di cemento per il processo di sepoltura (la sepoltura un cadavere in una bara nel terra). Per non parlare del fatto che una sepoltura tradizionale utilizza anche centinaia di chili di legno. I cimiteri tradizionali non sono certamente progettati per il futuro, questo è sicuro!

Che cosa è chiaro è che la vecchia struttura funeraria non serva più persone o l’ambiente, e l’unica soluzione è l’innovazione. Questo non è sorprendente che le alternative ecologiche siano aumentate considerevolmente negli ultimi anni.

Secondo il documentario “sei nuovi modi per morire” di HBO, il fatto che anche più americani scelgono le creme piuttosto che anche più costose sepolture Nei principali disturbi per il settore funebre che rappresenta quasi $ 16 miliardi all’anno. Mentre i baby boomer si avvicinano a morte, prendono il controllo di come la fine della vita è riconosciuta ed è qualcosa che possiamo essere grato solo a Urne BIOS®.

Ciò di cui abbiamo bisogno ora è che i cimiteri si evolvono più rapidamente e accettano Nuove opzioni di sepoltura in modo che le persone abbiano opzioni più accessibili invece di dover fare tutta la propria ricerca.

Bios Urn Blog : La creazione sta crescendo e diventando la nuova norma in tutto il mondo - urna biodegradabile per piantare un albero / la cremación è stato convivestendo a Nopeva Norma in Todo El Mundo: il Biodidable Para Plantar Urna A Árbol. Urna Bios / Cremation diventa il nuovo standard globale: l'urna biodegradabile per piantare un albero. URNA BIOS'urne biodégradable pour planter un arbre. Urna Bios

Fonte: BIOS URN®

La cremazione si adatta a me?

La morte arriva molto rapidamente. Non ci pensiamo davvero prima che succeda. E poi di solito cadiamo nella tradizione e chiamiamo un’impresa funeraria e ci inseriamo in questa routine perché è la norma. Tuttavia, siamo i più grandi avvocati della nostra famiglia e noi stessi.

Non dimenticare che non è male essere diverso e fare tutto ciò che ti rende felice. Hai tutto il diritto al mondo a fare qualcosa fuori dall’ordinario, qualcosa che non è tradizionale nel tuo paese, per celebrare e onorare la vita di qualcuno che ti piace come desideri. Possiamo fare cose che contano davvero per noi e continuare a sostenere la famiglia e la comunità. Puoi parlare di ciò che vuoi dopo la tua morte. Fai bene ad avere queste conversazioni.

La morte non deve essere spaventosa. Rimani fedele a quello che vuoi e fai ciò che devi fare per arrivarci.

Cosa pensi che la cremazione aumenta così tanto? Come stanno accadendo le cose nel tuo paese? Lasciaci i tuoi commenti qui sotto. Saremmo lieti di sapere cosa ne pensi.

Per essere informato delle ultime notizie e notizie BIOS®, puoi seguirci sui nostri social network Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest e YouTube!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *