Per motivi di lealtà della trascrizione scritta delle audizioni effettuate nel contesto di una custodia, il legislatore li ha resi obbligatori il loro record penale per legge n. . 2007-291 del 5 marzo 2007.

I.hamp of Application.

A.Principe.

l Articolo 64-1 Paragrafo 1 del codice della procedura penale prevede che: “Le audizioni delle persone collocate in custodia per il crimine, svolte nei locali di un servizio o di un’unità di polizia o gendarmerie che esercitano una missione della polizia giudiziaria sono soggette a registrazione audiovisiva.”

Questa disposizione è destinata ad applicarsi a tutti i record criminali (nell’inchiesta preliminare o nella fase di flagranza).

b.Exclusion.

nello stato della legge corrente, la notifica di I diritti della Guardia di cui all’articolo 63-1 del codice di procedura penale non devono essere inclusi nel record T delle audizioni della custodia criminale.

Tuttavia, il decreto n. 2019-1421 del 20 dicembre 2019 stabilisce una sperimentazione (in alcuni servizi o unità di polizia giudiziaria designate dal decreto) che porta il suono o Registrazione audiovisiva della notifica dei diritti in custodia.

c.assunzione della registrazione

La registrazione di un’audizione potrebbe non aver luogo e questo in particolare per motivi tecnici, ad esempio:

• Quando le audizioni vengono eseguite nel contesto di una custodia ma effettuate al di fuori dei locali di un servizio di polizia o gendarmerie. Infatti, la registrazione audiovisiva delle persone postali in custodia per il crimine è imposta solo quando questi atti vengono eseguiti nei locali di un servizio o un’unità di polizia o gendarmerie;

• Quando c’è un’impossibilità tecnica: La relazione dell’udienza deve in questo caso la menimonire specificando la natura dell’impossibilità e il pubblico ministero della Repubblica deve essere immediatamente informato;

• Quando il numero di persone teneva a vista per essere contemporaneamente intervistata, durante il stessa procedura o procedure separate, ostacola la registrazione di tutte le audizioni. L’ufficiale di polizia giudiziario si riferisce quindi senza indugio al pubblico ministero della Repubblica, con decisione scritta sul record, per quanto riguarda le necessità dell’indagine, la / e delle persone le cui udienze non saranno registrate.

II.Exploitazione delle registrazioni.

A.Consultation.

L’articolo 64-1 del codice della procedura penale prevede che “la registrazione non può essere consultata, durante l’istruzione o prima La Corte della sentenza, in caso di controversia del contenuto della relazione dell’udienza, con decisione del giudice indagando o della sentenza della sentenza, su richiesta del pubblico ministero o di una delle parti “.

Pertanto, l’avvocato di una persona accusata o prevenuta può richiedere durante un processo, la sentenza della sentenza, che la registrazione di un’udienza di custodia per evidenziare un argomento di difesa.

Conservazione.

La registrazione originale è posizionata sotto la tenuta Chiuso e una copia è pagata al file.

La registrazione è conservata per cinque anni dalla data di estinzione dell’azione pubblica. Dopo questo periodo, viene distrutto entro un mese.

Una seconda copia della registrazione può essere conservata dal servizio o dall’unità di polizia giudiziaria responsabile della procedura, che può consultarla per le necessità del indagini.

Questa copia viene distrutta al più tardi entro cinque anni dall’ultimo atto di procedura elaborato dagli investigatori.

C.Sanction.

Il Fatto, per qualsiasi persona, per diffondere una registrazione di custodia criminale è punita da un anno di reclusione e 15.000 euro bene.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *