per: jelena martinelli

Il mio collega Kurt ha avuto un incidente durante le vacanze sciistiche. Doveva essere trattato in ospedale e corse in ufficio per diverse settimane. Il capo del tempo, che lo ha fatto visita regolare, mi ha annunciato presto: “Bene, vedrò Kurt e porterò il suo laptop”. Sono stato stupefatto. Gli porta il suo laptop? Lavorare? Ma Kurt è chiuso! Quando si tratta di se un collaboratore può funzionare per un’assenza dovuta alla malattia o all’incidente, deve essere ricordato che tutte le situazioni non sono tali. Ad esempio, un’influenza non è paragonabile a un lombalgo, il dolore reumatico non è simile a un’emicrania. Il lavoro stesso non è solo un lavoro. Un elettricista non può salire ai piloni se si spezzò la gamba. D’altra parte, un editor può scrivere un oggetto anche con un gesso per l’anca. Come scrittore, Kurt non ha bisogno di lasciare il letto per fare il suo lavoro.

I casi di malattia o incidente non sono solo stressanti per la persona interessata: i colleghi devono quasi sempre compensare la sua assenza. Il carico di lavoro aggiuntivo varia in base alle situazioni. A volte è sufficiente annunciare a tutti che il signor, non risponderà non appena è tornato. A volte i numeri interi di lavoro devono essere ridistribuiti. Nel peggiore dei casi, le cartelle si accumulano, i clienti non vengono serviti e guadagni sono persi. Ridurre la durata delle assenze è una questione di interesse generale. Certo, nessuno dovrebbe uscire per andare a lavorare quando è malato o robusto. I datori di lavoro non dovrebbero anche forzare le persone interessate di continuare a lavorare perché la legge richiede loro di prendersi cura dei loro dipendenti. Ma una malattia o un incidente non è un divieto di lavoro puro e semplice. Il medico può stabilire una prognosi e determinare quindi la possibile durata dell’assenza. Tuttavia, sebbene il paziente possa effettivamente inadatto per alcune attività specifiche come gli interventi sui piloni elettrici, alcuni compiti possono essere a portata di mano, come classificare i rapporti di danno da casa, prima o dopo aver fatto gli esercizi. Sono stati prescritti per la schiena. Nel caso di Kurt, dopo un certo periodo di convalescenza, il tempo sembrava sempre più lungo e i suoi pensieri cominciarono a oscurarsi, nonostante alcune distrazioni come la televisione e le batterie delle riviste. Esperto nel suo lavoro, si ritrovò nella pelle di un paziente che ridezzò tutto il giorno. Per essere circondato dai suoi pari e si sentono utili, è quello che è mancato. Kurt era quindi felice di essere produttivi almeno alcune ore al giorno. Era buono per la sua psiche e non ha danneggiato la sua guarigione. In altre parole, purché la situazione sia pronta e tutte le parti interessate concordano, i dipendenti possono funzionare molto bene durante una sentenza dovuta a malattie o incidenti.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *