Riepilogo

Il piano d’azione per garantire la sicurezza alimentare (PASPA) mira a modernizzare e migliorare il sistema di sicurezza alimentare canadese . Come parte della PASASPA è aumentata iniziativa di supervisione, gli studi mirati sono condotti per analizzare vari alimenti per rilevare determinati pericoli.

Gli obiettivi principali dello studio mirato 2010-2011. Su Mercury:

  • Stabilisci dati di base sui residui di mercurio presenti in prodotti particolari.
  • Continua a campionamento e analisi del tè secco e confrontare i risultati del 2010-2011 a quelli del sondaggio 2009-2010 per valutare la variabilità da uno anno a quello successivo.
  • Valuta la possibilità che i prodotti contenenti sciroppo di mais di alta qualità nel fruttosio contengano concentrazioni misurabili di mercurio.

In totale, sono stati prelevati 386 campioni da 11 città in tutto il Canada. Questi campioni hanno subito analisi per lo screening per 19 residui di metallo e più particolarmente mercurio. Erano campioni di tè secchi, bevande analcoliche e sciroppi di mais.

Complessivamente, il 53% dei campioni analizzati non conteneva residui misurabili di mercurio. Tra i campioni rimanenti (47%), il tè secco ha avuto la più alta prevalenza del mercurio misurabile (l’87% dei campioni di tè secchi conteneva concentrazioni di mercurio misurabile), nonché la massima concentrazione di mercurio osservata in tutti i campioni analizzati (0,023 parte per milione). Campioni di bevande analcoliche e sciroppo di mais hanno avuto una frequenza misurabile dei residui di mercurio molto più bassa (rispettivamente, solo il 6% e il 10%), nonché le concentrazioni massime di mercurio rilevate molto più basse (rispettivamente 0,011 parte per milione e 0,0002 part per milione). Attualmente, non vi è alcuna linea guida sulla concentrazione di soglie di mercurio o tolleranza nei test messi al test nel contesto dello studio.

Quando i risultati delle analisi di campioni di tè secchi di quest’anno e passato Sono stati confrontati anni, è stato trovato che i valori massimi e medi delle concentrazioni di mercurio rilevati erano simili. Tuttavia, la percentuale di campioni contenenti concentrazioni di mercurio misurabile è stata molto maggiore quest’anno.

I risultati dello studio mostrano che la prevalenza e la concentrazione di mercurio rilevato in bevande analcoliche e sciroppi di mais erano molto bassi, indicandolo Mercurio non si preoccupa nei prodotti messi al test.

Richiesta di report completa

La versione completa di questo rapporto è disponibile su richiesta.

Data modificata: 2018-09-04

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *