Internet Explorer (IE) è un browser? Secondo Microsoft, no. Oggi è una “soluzione di compatibilità” per i clienti aziendali per gestire i siti esistenti che devono essere aggiornati per i moderni browser.

Chris Jackson, il leader mondiale in Microsoft in termini di cybersecurity, non vuole davvero che i clienti usano cioè per tutto il traffico web, anche se per alcune organizzazioni sarebbe l’opzione più semplice.

pubblicità

Internet Explorer è una soluzione di transizione

Le aziende che sono in questa situazione sono pronte ad accumulare debito tecnico, ad esempio Pagando un esteso supporto per il software esistente, ma questa abitudine deve fermarsi nel caso di IE, spiega Jackson in un nuovo biglietto del blog intitolato “I pericoli dell’uso di Internet Explorer come browser predefinito”.

Per Jackson, IE dovrebbe essere utilizzato in modo selettivo per i siti interni che lo richiedono. L’esperto sostiene gli strumenti come il sito della lista della moda aziendale in IE 11 che aiuta i clienti a rendere la transizione e limitare l’uso di IE.

Jackson non menziona ovunque che i clienti dovrebbero usare Edge, il browser futuro basato sul cromo. Non suggerisce di usare Chrome o Firefox, solo che la maggior parte degli sviluppatori non prova i siti per IE.

“Non sono qui per imporre un browser a chi è. Windows ti dà la scelta del tuo browser, e Dovresti scegliere quello che meglio soddisfa le tue esigenze “risponde al quadro dell’editore.

Jackson non considera nemmeno cioè come un browser, almeno nella direzione moderna, basata su standard. “Vedi, Internet Explorer è una soluzione di compatibilità scritta di Jackson. “Non supportiamo nuovi standard Web e, sebbene molti siti funzionino bene, gli sviluppatori non testeranno Internet Explorer. Test sui browser moderni.”

L’approccio al debito tecnico predefinito ‘

Jackson ammette che Microsoft è in parte responsabile della volontà dei clienti di assumere il debito tecnico. In particolare, cita quota Internet Explorer 6, rilasciato nel 2001, l’anno del regolamento anti-vassoio anti-finestre di Microsoft negli Stati Uniti.

In una sezione intitolata “Crea debito tecnico predefinito”, Jackson Nota: “In passato, Internet Explorer è stato ottimizzato per semplicità a scapito del debito tecnico. Tornando indietro fino a Internet Explorer 6, Il concetto stesso di “Modalità standard” vs ‘Eccentric Mode’ viene da questo approccio del “pulsante facile”. “

Jackson spiega che mentre tu vada. Ha iniziato a supportare un numero maggiore di standard , Microsoft ha anche capito che potrebbe interrompere le domande scritte per una vecchia interpretazione degli standard.

“Così, con Internet Explorer 8 (IE8), abbiamo aggiunto gli standard IE8, ma abbiamo anche tenuto Internet Explorer 7 (IE7). Significava che per i siti della zona Internet, lo farebbe Sii predefinito per gli standard IE8, ma per i siti dell’area intranet locale, sarebbe predefinito per IE7 “spiega Jackson, notando che era anche una soluzione di struttura.

“Come puoi vedere, optando per l’approccio predefinito del debito tecnico, ci siamo trovati in uno scenario in cui se crei una nuova pagina web di zecca oggi che lo esegui nell’area intranet locale , e non aggiungere tag aggiuntivi, finirai per utilizzare un’implementazione del 1999 di standard Web. “

” Microsoft Security Article Capo: IE non è un browser, quindi smetti di usarlo come predefinito “Tradotto e adattato da zdnet.com

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *