autore / i:

sébastien fath, cnrss research manager

Data di pubblicazione:
novembre 2016

Un treno può nasconderne un altro. Il TGV Donald Trump ha schiacciato tutto il suo passaggio, facendo una vittoria a sorpresa. Ma l’impareggiabile del personaggio, la sua mancanza carenza di esperienza politica, la sfiducia che genera con lo stabilimento repubblicano e i suoi eccessi aumentano la seguente ipotesi: non è certo che soddisfi un mandato completo alla Casa Bianca. Lo scenario di un licenziamento, nei prossimi quattro anni, non è improbabile, soprattutto come la prospettiva di conflitti di interesse tra i casi del miliardario e gli affari dello stato. Questo potenziale difetto è molto facilmente sfruttabile dagli avversari di Trump, anche nel proprio campo.

Questo è il motivo per cui è essenziale capire il profilo politico-religioso di Mike Pence, nuovo vicepresidente. È un successore (molto) di Trump in caso di fallimento di quest’ultimo.

Un uomo di fiducia del nuovo cristiano giusto

nato il 7 giugno 1959 nell’Indiana, Di origine irlandese, Mike Pence, un consulente di professione, seduto nella Camera dei rappresentanti dal 2001 al 2013 prima di venire il governatore dell’Indiana. È collegato con l’ala conservativa del Partito repubblicano, e può essere considerata come un uomo di fiducia del nuovo diritto cristiano (destra religiosa cristiana), una corrente cristiana conservatrice che pesa sulla scena politica americana dalla maggioranza morale di Jerry Falwell (fine degli anni ’70). Agli occhi della stampa sinistra, sembra uno spaventapasseri, sessista, omofobico, retrogrado. Tuttavia, tuttavia, l’uomo non è limitato a queste etichette squalificanti.

A Nato di nuovo che frequenta un megachurch evangelico

Questo lavoratore duro e scrupoloso, che non beve una goccia di alcol. , è anche un uomo di principi, per il quale la religione è un affare sufficientemente grave per condurlo a un cambiamento di etichetta confessionale. Venendo da una famiglia democratica e cattolica, impegnata nella sua parrocchia, Mike Pence è diventata così un protestante evangelico durante i suoi studi al College di Hannover. Questo ha messo il cantilever rispetto alla sua famiglia, rimase cattolica. Mike Pence ha descritto a lungo come “evangelico cattolico”.

In realtà, la sua attuale affiliazione è evangelica. È correlato a un protestantesimo di conversione, attivista, patriota, attaccato a difendere i tradizionali valori familiari, che mobilita un buon trimestre dell’elettorato degli Stati Uniti. L’uomo è rinnovato Pious: “Non indossa Gesù solo sulla sua manica, indossa Gesù su tutta la sua camicia”, dice che gli è editoriale locale. Attualmente frequenta, con assiduità, un megachurch evangelico, la chiesa del College Mark a Indianapolis. Sua moglie, Karen, è anche considerata un cristiano molto credentemente, focalizzato sulla preghiera.

Gesù va davanti all’ONU: Opzioni di politica estera

Agant Evangelico nato, Mike Pence è particolarmente Familiarità con il cattolicesimo, di cui viene, e questi due standard sono stati, per Donald Trump (reputato molto uniforme), un bene di peso verso l’elettorato cristiano (cattolico ed evangelico in particolare). Il suo cambiamento di etichetta denominazionale è stato accompagnato da un cambiamento politico: Mike Pence ha votato Carter nel 1980. Da allora è diventato repubblicano, che appare oggi come una punta di lancia del diritto religioso. Fa parte di questi milioni di elettori tradizionalmente democratici, che hanno lasciato il partito democratico quando quest’ultimo si è concentrato sui motivi della morale (matrimonio omosessuale, crescente liberalizzazione dell’aborto). Nell’Indiana, Mike Pence si è distinto da una politica ostile all’aborto e alla legittimazione dell’omosessualità.

In politica estera, questa sensibilità politico-religiosa lascia che Augur ristrette con Israele , una forte sensibilità al problema della libertà religiosa del mondo, una sfiducia acuta per le Nazioni Unite (sospettava di affrontare la moralità tradizionale) e una certa tendenza all’isolamento (in nome di un principio di sussidiarietà che rende la politica locale e nazionale in avanti ). Gesù si muove prima dell’ONU.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *