“È necessario sapere esattamente cosa succede.” I pescatori e i ricercatori navigano davanti al recludescenza dei delfini accidentali di cattura, di cui più di 1.100 sono stati trovati bloccati sulla costa atlantica da gennaio. François de Rugy ha annunciato questo venerdì delle misure per cercare di fermare l’hecatomb.

“Abbiamo delfini che arrivano sulla costa con tracce, possiamo sorgere che è cattura accidentale ma non possiamo rilevare quale pesca Gear ha contribuito a questo. Dobbiamo sapere esattamente cosa succede “, spiega Willy Dabin, un ricercatore dell’Osservatorio di Pelazis, specializzato in mammiferi e uccelli marini.

Aumento del budget

Il ministro della transizione ecologica era il venerdì all’inizio del pomeriggio a La Rochelle, dove è il Pelagis, per annunciare misure per cercare di elargire questi numeri di preoccupazione che, secondo i ricercatori, aumentano di anno a anno dal 2017. Nel programma, in Particolare 100.000 euro di più, cioè 400.000 in totale, per il Centro di ricerca.

Anche il ministro vuole studiare la possibilità di creare “sancturaires marini” senza calendario per il momento. Inoltre, Parigi ha annunciato la sua disponibilità a discutere con i suoi vicini europei il problema dei delfini falliti, la legge della pesca in diritto comunitario. I pescatori francesi chiedono uno sforzo collettivo, mirando alle loro controparti spagnole o portoghesi che navigano nelle stesse acque come loro.

I pescatori implicati

La pesca è molto attiva nel Golfo della Giardino tra dicembre e fine aprile. “Lo sappiamo, le reti da pesca sono la principale causa della mortalità dei mammiferi marini e della prima minaccia alla loro sopravvivenza,” Avviso Lamya Essemlali, Presidente del Sea Shepherd France.

Eppure, i pescherecci pelagici francesi sono equipaggiati Le loro navi da Pinger nel 2005 (repellenti sonore che spaventano i delfini). Risultato: una riduzione di circa il 60% delle catture accidentali, hanno visto pescatori e ricercatori.

Video di Sea Shepherd che accusa

“Spesso mostriamo un dito come gatti neri oceano nero mentre le regate pelagiche sono i più esempliosi! Invece di trovare colpevole, cercando di trovare soluzioni “, è assicurato Olivier The Nezet, presidente del comitato regionale per la pesca marittima e la vita marina in Bretagna.

In un video, giovedì, mare Sheperd ha dichiarato di aver girato un vassoio pelagico francese senza piner, un delfino morto nelle sue reti.

“Nessun controllo sufficiente”

con i pescatori partner, il francese Sea Research Institute (Ifremer) Verrà in giugno il progetto “Licado” per sviluppare un pinger di nuova generazione. I ricercatori guarderanno anche le squadre, che non possono essere dotate di Pinger. Questi dispositivi attivi (Pinger) e passivi (tag) saranno sottoposti a uno studio scientifico su tre stagioni di pesca, fino al 2022.

Agli occhi di LAMYA Estemlali, tuttavia, non mettiamo i controlli. Sufficiente E meno sanzioni sufficientemente dissuasive per fermare il problema, quindi c’è una specie di impunità ambientale attorno a questo argomento che è scandaloso “.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *