I vantaggi di una politica di cooperazione internazionale bilaterale con diverse controparti straniere sono numerose. I principali sono:

    Il supporto delle strutture politiche e amministrative della cooperazione esistenti nel loro paese;

  • la creazione di una partnership formale Con le istituzioni nazionali responsabili degli affari internazionali, della cooperazione e dello sviluppo, come il Ministero degli Affari Esteri, un’agenzia governativa responsabile della cooperazione e dello sviluppo, del Ministero della cultura del paese e delle sue strutture di cooperazione. o associazioni pubbliche o private accusate di questo settore.

L’archivista deve imparare a conoscere i suoi interlocutori nazionali e in particolare le risorse che possono offrire:

    Competenza internazionale,

    Supporto logistico (finanziamento, borse di studio, sussidi),

  • Conoscenza dei programmi nazionali o internazionali di assistenti che rimane fondamentale per aiutare a guidare un Applicazione per esempio,

  • contributo da parte di fondi Amministratori che possono risultare in azioni di cooperazione concreta,

  • Assistenza nell’impostazione di follow-up.

Quindi, il L’istituto d’archivio imponisce la sua azione della cooperazione bilaterale in una politica più completa, difesa dai vari partner responsabili del settore.

Questa politica di cooperazione bilaterale è spesso oggetto di accordi. Tra i due paesi che comprendono tutti i settori politici, economici e sociali; La cultura e gli archivi ovviamente sono componenti dell’azione complessiva della cooperazione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *