i complici di “matrimoni pazzi” sono incorporati in una nuova avventura con altri due giovani artisti: “A Cabaret Zinzin”. Crazy Cabaret.

Lo rimettono indietro! Dopo l’avventura pazza e vertiginosa di “matrimonio pazzo” che continua in tutta la Francia, Catherine Delourtet e Jean-Paul Delvor hanno un nuovo spettacolo “a Cabaret Zinzin”. Qui, i due complici addestrati alla Scuola di Marianne Valéry e dai Baladini di Agenais, trova Thomas Ribes, “il” pianista già coinvolto in “matrimonio pazzo” e altri due giovani artisti e amici hanno anche incontrato nella grande famiglia Louret, sul Altezze di Monclar, Elodie Keith e Jonatan Saïsssi.

Come il loro precedente spettacolo, questo cabaret è un ordine. Ordine dell’Associazione domani in piedi Aquitania per la ricerca sulla riparazione del midollo spinale. “Abbiamo dato una rappresentazione a Foulayronnes nel 2011 per il beneficio di questa associazione che ci ha chiesto di tornare con un nuovo spettacolo. Mostra creato nel novembre 2012 e il primo si è svolto in un Bonnee lo scorso dicembre”, afferma Catherine. “Abbiamo avuto poco tempo per scriverlo e metterlo nella musica. È quindi un vero lavoro collettivo di scrittura, adeguamento ma anche un lavoro artistico di generi che abbiamo intrapreso ogni cinque. Tutti, nel divertirsi!” Perché ovviamente ” A Cabaret Zinzin “mantiene il gioco di gioco e la luce della società Dalva.

FEROCE BEST TRAINING

Cinque caratteri, cinque artisti che regolano gli ultimi dettagli prima dell’uscita della tenda del primo della rivista. Mona Diva, Tenancière e il suo assistente, Étienne de Fougères, sono al più pulite; Il giovane reclutamento Dolly Prany è morto di Trac e il suo accolito, rotto nell’esercizio del palcoscenico, Sieur Jojo Barjo, cerca di rassicurarla. Per quanto riguarda Tony Manzana e la sua orchestra, sono sicziamente desiderati. Non importa, rivediamo i numeri, mimi, dressage di “bestie feroci”, canzoni e schizzi, con una tensione di tensione. Lo spettatore, nel frattempo, ha diritto ai numeri ma anche a testa in giù l’arredamento o almeno procrastinazione che si gioca dietro le quinte …

La maionese ha preso durante le prime cinque spettacoli e la società Dalva lo spera, Come “matrimonio pazzo”, la Parola della bocca viaggerà il cabaret e i suoi artisti … un po ‘Zinzins.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *