Istituzioni giurisdizionali

di céline wrazen

Medico in legge

CONS. Const., Decisione n. 81 Nome del 18 dicembre 2014

Le notizie della fine del 2014 sono state contrassegnate dalla nomina del signor Lionel Jospin, ex primo ministro del giugno 1997 al maggio 2002, come membro Del Consiglio costituzionale, la sostituzione del sig. Jacques Barrot è morto il 3 dicembre 2014.

Il Consiglio costituzionale è esistito dal 1958. Il titolo VII della Costituzione definisce il suo ruolo, la sua composizione e le sue attribuzioni.

La sua missione primaria è garantire il controllo della costituzionalità delle leggi e dei trattati internazionali. Verifica che la Costituzione, lo standard francese supremo, è ben rispettato (articolo 54 e 61 della Costituzione).

Questo controllo costituzionale è obbligatorio per:

  • I regolamenti di assemblaggio ,
  • Leggi organiche,
  • Le proposte di legislazioni previste dall’articolo 11 (diritto di iniziativa dei cittadini) prima del referendum.

è facoltativo per:

  • Leggi ordinarie,
  • Impegni internazionali.

Il Consiglio costituzionale giudica anche la regolarità delle consultazioni nazionali come le elezioni (presidenziale, legislativo, senatoriale) e referendum (articolo 58, 59 e 60 della Costituzione).

Infine, il Consiglio costituzionale può emettere opinioni e annotare determinate situazioni delicate (prevenzione o vacanza della presidenza del Repubblica, il caso della concessione delle eccezionali poteri di cui all’articolo 16 della Costituzione al Presidente della Repubblica).

Per G Arant L’indipendenza e l’imparzialità dei suoi membri, il loro mandato non è rinnovabile. I nove giudici sono nominati per nove anni. Gli ex presidenti della Repubblica sono membri della vita. Pochi, tuttavia, decidono di sedersi (Valérie Giscard d’Estaing, Jacques Chirac).

Il Consiglio costituzionale è rinnovato da terzi ogni tre anni.

Il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato e il Presidente dell’Assemblea nazionale Alcuni nomina un membro.

In totale, tre membri sono nominati dal presidente della Repubblica , incluso il presidente del Consiglio costituzionale, tre dal presidente dell’Assemblea nazionale e tre dal relatore del Senato.

L’attuale presidente del Consiglio costituzionale è il signor Jean-Louis dal 23 febbraio 2007, nominato da Jacques Chirac.

“Nessuna condizione di competenza in materia legale n ‘è richiesta da La Costituzione per essere nominata, che distingue il Consiglio costituzionale di tutti gli altri corsi costituzionali delle grandi democrazie liberali. Ma in pratica, le personalità scelte sono quasi sempre avvocati – ex magistrati, avvocati o professori di legge – che hanno spesso esercitato responsabilità a il più alto livello dello stato. “

Conformemente all’articolo 57 della Costituzione e la legge organica n ° 95-63 del 19 gennaio 1995, relativa alle attività di dichiarazione dei membri del Parlamento e delle incompatibilità applicabili a Membri del Parlamento e quelli del Consiglio costituzionale (Clicca qui per consultare), un membro del Consiglio costituzionale non può cumulare altre funzioni: ministro, membro dei parlamenti Il Consiglio francese ed europeo, il Consiglio economico, sociale e ambientale o qualsiasi altro mandato elettorale.

Allo stesso modo, sono previste incompatibilità professionali:

  • un membro del Consiglio costituzionale non può essere esercitata Posizioni di gestione in un’impresa privata o nazionale;
  • o non può esercitare una funzione di responsabilità o gestione all’interno di un partito politico.

Il Consiglio costituzionale può essere inserito da diverse personalità, l’elenco dei quali si è espanso nel tempo.

Quindi, alla sua creazione, da solo potrebbe coglierla:

  • Il presidente della Repubblica;
  • il primo ministro;
  • il presidente dell’Assemblea nazionale;
  • Il presidente del Senato.

Poiché la revisione costituzionale del 29 ottobre 1974, 60 membri o 60 senatori può cogliere il Consiglio per garantire la costituzionalità dei testi votati, e questo in modo più sistematico.

Infine, dal momento che la revisione costituzionale del 23 luglio 2008, i litiganti possono riferirsi al Consiglio, attraverso il Consiglio di Stato o la Corte di cassazione, di un CBC.

qualificato come braccio armato del governo, per consigliare il Parlamento e il Garante delle libertà individuali e collettive, il Consiglio, a cui il termine “governo dei giudici” è talvolta associato a se stesso nel cuore dei dibattiti , anche come per la questione se debba diventare una vera corte costituzionale, come altri corsi costituzionali europei.

per andare oltre …

Vincent Lamanda ” Il QPC, un nuovo equilibrio di poteri? Un equilibrio rinnovato “, JCP G Week legale (edizioni generali), 15/07/2013, n ° 29-34, p. 31-32.

Xavier Magnon, “Advocacy per il Consiglio costituzionale a diventare una corte costituzionale”, revisione francese della legge costituzionale, 01/12/2014, n. 100, P3 999-1009.

Jean-Philippe Derosier, “il Consiglio costituzionale, sempre guardiano dell’Esecutivo … e il garante della democrazia. Circa la decisione dell’11 dicembre 2014, le risoluzioni per modificare la regolamentazione dell’Assemblea nazionale, JCP a (Amministrazioni e comunità congiunte), 16/02/2015, n. 7, p. 21-23.

Come è composto il Consiglio costituzionale, Sito web della vita pubblica.fr (clicca qui). Le foto provengono dal sito Flickr.com, in licenza Creative Common: Notizie, Palazzo dell’Eliseo, Patrick Bouchenard Assemblea nazionale; AL253, di fronte al Senato …

Le foto provengono dal sito Flickr.com, in licenza Creative Common: Vostok 91, Palazzo dell’Eliseo: Salone degli Ambasciatori . “Questo pezzo ha accolto il consiglio dei ministri dal 2014”; Daniel Jolivet Palace di Versailles (Yvelines). “L’ala del mezzogiorno del Palazzo di Versailles. Costruito nel 1682 per ospitare i bambini reali e i principi di sangue. L’ala del pranzo è ora la sede del Congresso del Parlamento”; Pierre-Alain Dorange, vota in elezioni municipali a Cognac. “

Christophe Tukov,” la quinta moult del Consiglio costituzionale? Punto sullo stato di diritto e del governo dei giudici “, JCP G Settimana legale (Edizione Generale), 18/02/2013, n ° 8, p. 378-386.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *