1. All’indomani della vittoria vinta dai popoli liberi sui regimi che hanno cercato di schiavizzare e degradare la persona umana, il popolo francese ha proclamato di nuovo che qualsiasi essere umano, senza distinzione della razza, della religione o della convinzione, ha diritti inalienabili e sacri. Ribadisce solennemente i diritti e le libertà dell’uomo e il cittadino consacrato dalla Dichiarazione dei diritti del 1789 e dai principi fondamentali riconosciuti dalle leggi della Repubblica.

2. Proclama anche, come particolarmente necessario per il nostro tempo, i seguenti principi politici, economici e sociali:

3. La legge garantisce alle donne, in tutte le aree, uguali diritti a quelle dell’uomo.

4. Qualsiasi uomo perseguitato a causa della sua azione a favore della libertà ha il diritto di asilo sui territori della Repubblica.

5. Tutti hanno il dovere di lavorare e il diritto di ottenere un lavoro. Nessuno può essere ferito, nel suo lavoro o occupazione, a causa delle sue origini, delle sue opinioni o delle sue convinzioni.

6. Ogni uomo può difendere i suoi diritti e interessi per azione sindacale e aderire all’Unione della sua scelta.

7. Il diritto di sciopero è esercitato nel quadro delle leggi che lo regolano.

8. Ogni lavoratore partecipa, attraverso i suoi delegati, la determinazione collettiva delle condizioni di lavoro e della gestione delle aziende.

9. Tutto bene, qualsiasi azienda, il cui sfruttamento ha o acquisisce i personaggi di un servizio pubblico nazionale o di un monopolio di Facto, deve diventare la proprietà della Comunità.

10. La nazione garantisce l’individuo e la famiglia le condizioni necessarie per il loro sviluppo.

11. Garantisce tutti, specialmente per il bambino, la madre e i vecchi lavoratori, la protezione della salute, della sicurezza del materiale, del riposo e del tempo libero. Qualsiasi essere umano che, a causa della sua età, del suo stato fisico o mentale, della situazione economica, non è in grado di lavorare ha il diritto di ottenere il mezzo appropriato di esistenza.

12. La nazione proclama la solidarietà e l’uguaglianza di tutti i francesi prima delle spese derivanti da calamità nazionali.

13. La nazione garantisce la parità di accesso del bambino e dell’adulto all’istruzione, alla formazione professionale e alla cultura. L’organizzazione di istruzione pubblica gratuita e laica a tutti i gradi è un dovere dello stato.

14. La Repubblica francese, fedeli alle sue tradizioni, è conforme alle regole del diritto pubblico internazionale. Non intraprenderà alcuna guerra in vista sulla conquista e non userà mai le sue forze contro la libertà di persone.

15. Soggetto a reciprocità, la Francia acconsenti ai limiti della sovranità necessaria per l’organizzazione e la difesa della pace.

16. La Francia forma con i popoli dell’estero un’unione basata su diritti e doveri uguali, senza distinzione della razza o della religione.

17. L’Unione francese è composta da nazioni e popoli che collocano o coordinano le loro risorse e gli sforzi per sviluppare le rispettive civiltà, aumentare il loro benessere e garantire la loro sicurezza.

18. Fedele alla sua missione tradizionale, la Francia intende guidare i popoli di cui ha preso in carico la libertà di amministrarsi e gestire democraticamente i propri affari; Lontano da qualsiasi sistema di colonizzazione basato su arbitrarietà, garantisce tutto l’accesso uguale alle funzioni pubbliche e all’esercizio individuale o collettivo di diritti e libertà proclamati o confermati sopra.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *