Dopo la presunta aggressione razzista di uno studente ivoriano in un Amphi, un nuovo caso scuote il mondo accademico a Rennes. Secondo la Francia Armorique Bleu, gli studenti sostengono di essere stati filmati senza la loro conoscenza nelle strutture sanitarie di una residenza universitaria sul campus di Beaulieu. Mentre erano sotto la doccia, le due vittime avrebbero visto qualcuno le riprese con il cellulare o una fotocamera di tipo Gopro.

Contattato da 20 minuti, il Crous di Bretagna conferma di avere ben ricevuto due rapporti, “Un martedì e l’altro in autunno”. “Le due giovani donne hanno avuto il buon riflesso perché hanno immediatamente avvisato l’amministrazione”, afferma il Centro regionale per le opere universitarie e scolastiche.

Per il momento, nessun reclamo è stato registrato presso il Commissario di Rennes. Il crous indica anche che nessun sondaggio interno è stato aperto per cercare di identificare gli autori.

Lavoro impegnato nel residence

I fatti hanno avuto luogo. In una residenza universitaria del campus di Beaulieu Il sanitario è collettivo e misto ma il cui accesso richiede un badge. Per evitare che questi fatti avvengano di nuovo, la gestione di crous ha lanciato questo lunedì lavoro nel residence. “Otto agenti saranno mobilitati per tutta la settimana per collegare lo spazio sul fondo e sopra le docce”, specifica il corpo.

Un incontro deve anche essere tenuto il giovedì per raccogliere la Parola. Studenti su problemi di sicurezza . “Vogliamo ascoltare i loro desideri e le aspettative prima di assumere il lavoro di ristrutturazione”, dice crous.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *