Negli ultimi due decenni, la priorità nel settore sanitario è stato semplicemente a digitalizzare i file; I medici e il loro personale prendono la forma del paziente in formato cartaceo per inserire i dati in un computer.

Non è stato tuttavia l’influenza del cloud computing, della mobilità o dei grandi dati. Il settore stava cercando di creare una soluzione che funziona per tutti i tipi di strutture mediche, sia di ospedali, centri di cura di emergenza, cliniche, fornitori di assistenza sanitaria domestica o armadi privati. Naturalmente, la soluzione doveva essere generica, così che, per sua stessa natura, non sarebbe stato efficace quanto avrebbe potuto essere.

Assistente medico elettronico (EMA), il sistema di apprendimento adattivo basato sulla nuvola di modernizzazione della medicina, evolve il DMI. Immagine: Modernizing Medicine

“Da un punto di vista medico, i requisiti software erano così vasti che gli individui sono stati accontentati con il più piccolo denominatore comune, per avere un sistema universale”, afferma Dan Canne, co-fondatore e CEO di modernizzazione della medicina. Questo provider di cloud computing sta trasformando la modalità operativa DMI rendendo il processo più specializzato e interattivo attraverso l’aggiunta di intelligenza artificiale, elaborazione analitica adattativa e un’analisi dei dati più specifica.

pubblicità

A tablet per i medici

Il problema è che significava un sistema che sembra che sia sbagliato a un word processor, senza reali capacità IT avanzate. Sarebbe intimidatorio e sottopeso per i medici si incontrano davanti a uno schermo del computer, con una tastiera, un mouse e una pagina vuota.

D’altra parte, se si danno loro un’applicazione iPad nel loro detto È tutto ciò di cui hanno bisogno sul piano del computer (senza sale server, cavi elettrici o sistemi complicati), sono piuttosto inizianti. Questo può facilitare e accelerare il lavoro dei medici. Significa anche l’accesso a una gamma più ampia di informazioni più intelligenti, modi aggiuntivi per la ricerca di malattie e patologie e l’opportunità di risparmiare tempo in un settore in cui i secondi sono più di ogni altra cosa.

la sana penetrazione del cloud e saas

da uno studio 2014 condotto con i fornitori di assistenza sanitaria da parte della sotto-divisione responsabile del trattamento analitico delle informazioni sulla salute e della società dei sistemi di gestione ( Gli HUSS), l’83% dei funzionari del computer sani ha dichiarato di utilizzare i servizi di cloud computing. E il 67% delle aziende sanitarie ha eseguito applicazioni basate su software come servizio (SaaS).

Dalla report, i motivi principali per l’utilizzo dei servizi di cloud computing sono stati l’hosting di dati e applicazioni cliniche, backup e recupero dei dati, così come lo scambio di informazioni mediche. La maggior parte delle aziende (circa il 37%) dicono di utilizzare un ambiente cloud privato, rispetto a circa il 36% che utilizza un modello ibrido e circa il 23% di un ambiente del cloud pubblico.

“I requisiti crescenti dei fornitori. Infrastrutture, sistema e supporto, che sono complicate da budget stretti e problemi di forza lavoro informatica, continueranno ad addestrarli a un ambiente informatico ibrido in cui il cloud computing svolgerà un ruolo più importante “, afferma Barry Runyon, vicepresidente della ricerca in Gartner, specializzato nel settore sanitario;

“Penso che una percentuale significativa del carico di lavoro dei fornitori di assistenza sanitaria migrerà al cloud computing nei prossimi cinque o dieci anni.”
– Barry Runyon, GARTNER

Barry Runyon aggiunge che i fornitori di assistenza sanitaria utilizzano servizi cloud pubblici per articoli come e-mail, contenuto di gestione, archiviazione di immagini mediche, sistemi di record medicale, scambi medici, portali, naturali Trattamento linguistico, Gestione dei contenuti aziendali, Invio di messaggi di testo sicuri, clinica di collaborazione, servizi di trascrizione, gestione dei dispositivi mobili, trattamento analitico, valutazione dei sistemi ereditari e del disaster recovery.

“Penso una percentuale significativa del carico di lavoro . I fornitori di assistenza sanitaria migrano in Cloud Computin G nei prossimi da cinque a dieci anni “, prevedeva Barry Runyon.”I fornitori di assistenza sanitaria hanno già adottato misure per migrare al cloud computing negli ultimi anni. Sebbene non abbiano adottato il 100%, accettano il fatto che ha il suo posto. E che svolgerà un ruolo maggiore nel fornire servizi IT nel venuto anni, come i fornitori di servizi di calcolo del cloud computing guadagnano in scadenza. “

Costi di manutenzione inferiori

Secondo gli HUSS, i principali motivi per cui i fornitori di assistenza sanitaria adottano la tecnologia cloud sono minori costi di manutenzione, distribuzione e Mancanza di forza lavoro domestica. Inoltre, con il tempo, il DSIS accetta sempre più cloud computing come opzione Computer praticabile. Saas continua a coinvolgere il mercato del cloud computing, davanti all’infrastruttura come servizio (IAAS), che utilizza software e materiali ospitati da terzi, o la piattaforma come servizio (PAA), che viene utilizzato in progetti medici più collaborativi.

Esistono due tipi di servizi che i fornitori di cloud computing del settore possono proporre: un ambiente clinico medico della comunità, che consente ad alcune organizzazioni che condividono interessi simili condividere per utilizzare lo stesso servizio e un ambiente cloud privato, un ambiente cloud privato, un ambiente cloud privato, an l’entità può utilizzare come sua piattaforma, senza alcuna informazione da nessuna altra organizzazione è coinvolta.

Torga sull’argomento. Dati medici

I dati medici sollevano molte paure in termini di sicurezza , rispetto per la privacy e l’affidabilità. Naturalmente, il rispetto della Privacy è un aspetto cruciale per i fornitori di assistenza sanitaria quando decidono di configurare un sistema di cloud computing. Uno dei punti più importanti che un servizio di cloud computing deve mostrare è che è conforme alla legge dell’Hipaa statunitense e che è stata valutata da una terza parte.

C’è un vantaggio. Detto: Con tradizionale I sistemi DMI, se qualcuno ha rotto nel cabinet per rubare un server, sarebbe un incubo. Con piattaforme basate su cloud, ad esempio la modernizzazione della piattaforma di Assistente medico elettronico (EMA) della medicina, se qualcuno deroga dall’iPad, questa informazione sicura non è persa. Sono infatti su un server in lontananza, crittografati in modo permanente.

Barry Runyon note anche altri rischi in questo segmento verticale. “Sicurezza del cloud computing, affidabilità, licenze, imprigionamento nei confronti dei fornitori e delle clausole standard rimangono importanti preoccupazioni e barriere all’adozione della nuvola”, considera.

“a L’interruzione del servizio Netflix è noioso, ma l’incapacità di accedere ai record medici potrebbe mettere vite in pericolo. “
– Barry Runyon, Gartner

L’accesso è essenziale perché la tecnologia del cloud computing è essenziale Nel campo medico deve essere attento in modo continuo. La modernizzazione della medicina utilizza i servizi Web Amazon per il suo servizio, in modo che le informazioni si trovino nel cloud, sempre disponibili e ridondanti in più centri di trattamento. “Un interruzione del servizio Netflix è noioso, ma l’incapacità di accedere ai record medici potrebbe mettere vite in pericolo”, afferma Barry Runyon. “L’unico a rischio di cloud computing non è in grado di accedere al cloud, ma l’iPad rimede questo problema perché hanno la ridondanza di una connessione cellulare.”

Come il settore è ancora in prima volta Vantaggi che i fornitori di servizi medici possono ritirarsi da questi servizi non sono ancora molto chiari. Ciò che offre davvero la tecnologia di cloud computing ai fornitori di medici e al gioco vale la pena? Questa è la questione di molte persone nel settore.

Per Dan Canne, la tecnologia cloud migliora l’efficienza e apre un nuovissimo mondo di informazioni. La società ha progettato la sua piattaforma EMA (il cui nome completo significa “Assistente medico elettronico”), con l’aiuto di un team di 18 medici e un team di programmatori. L’EMA può prevedere ciò che un medico farà in base alle informazioni presenti nella nuvola da tutti i fornitori che utilizzano il sistema, così come le abitudini di ciascun medico in diverse specialità.

Migliora il tempo di trattamento e risultati

“Invece di assumere che tutti i medici funzioni allo stesso modo e fornire un modello universale per trattare la malattia, lasciamo che ogni medico è diverso e crogiolliamo le nostre previsioni in alto”, dice a Dan Canne. “Quando la previsione è giusta, la produttività è notevolmente migliorata.”Il tempo è la cosa più importante che puoi dare ai medici. Per i pazienti, è il miglioramento dei risultati. Quando si combina la tecnologia di cloud computing con un sistema di apprendimento adattivo, si ottiene entrambi. Poiché la nuvola è piena di informazioni mediche dai fornitori attraverso il paese, i medici possono confrontare le loro prestazioni e osservare le tendenze mediche in tempo reale utilizzando qualsiasi tipo di filtro, come età, sesso o gara.

“Se si combinano dati con il cloud, ottieni la saggezza”, proclama Dan Canne. Sebbene molti fornitori di assistenza sanitaria siano riluttanti ad adottare la tecnologia, riconosce la barry runyon, accelera rapidamente quando vedono quali tipi di benefici portano innovazioni nel settore del computer.

“come modello globale di Consegna e architettura del servizio, penso che il cloud computing sia D Una posizione unica per soddisfare le esigenze di coordinamento delle cure, della collaborazione e delle comunicazioni cliniche e del fidanzamento del paziente “, conclude.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *