presto la fine dei tassi esorbitanti della sedia a rotelle? Il budget sicuro del 2020, presentato lunedì, include misure per abbassare il prezzo delle sedie a rotelle per le persone con disabilità, incluso il rimborso mediante l’assicurazione sanitaria dell’apparecchiatura usata. È una questione di “proporre un’offerta sedia a rotelle diversificata e prezzi più interessanti”, ha affermato in una dichiarazione l’Ufficio del Segretario di Stato responsabile per disabili, Sophie Cluzel.

Perché farlo, il governo introdurrà una nuova procedura “referenziazione selettiva” ammissibile per il rimborso della sicurezza sociale, che dovrebbe portare a un produttore “competitivo” e quindi a prezzi più bassi. Inoltre, le autorità pubbliche intendono “promuovere il riutilizzo” delle sedie a rotelle di seconda mano, consentendo la loro cura dall’assicurazione sanitaria e “sviluppando un settore”, che ridurrà anche l’impatto ambientale “di queste apparecchiature.

Caricamento in corso …

>> per leggere anche – “La futura attività universale dell’attività non dovrebbe degradare I diritti delle persone con disabilità “

A volte oltre 3.000 euro

reagire a questi annunci, l’handicap dell’Associazione APF France ha indicato all’APP che le persone interessate” si aspettano forti azioni sul I prezzi delle sedie a rotelle “, rimborsati da SECU a meno di 600 euro mentre possono costare più di 3.000 euro. L’idea di un” concorso competitivo “i produttori non devono portare a una” scelta limitata “di poltrone, avvertì Malika Boubeker, APF, soprattutto come persone con un han Il motore DICAP ha bisogno di una poltrona adatta alle loro esigenze specifiche.

>> per leggere anche – premio di attività. .. quasi-gel dei benefici sociali nel 2020

La creazione di un settore delle sedie usate deve essere accompagnata da garanzie di sicurezza, anche in termini di “tracciabilità delle parti ricambi” e “riparazioni”, ha aggiunto. “Né la persona disabile deve essere costretta a prendere una sedia usata per motivi finanziari, mentre non sarebbe la sua prima scelta”, ha ancora commentato. Secondo lei, se le organizzazioni che finanziano l’aiuto e le case dipartimentali delle persone con disabilità “preferiscono l’acquisto di aiuti tecnici usati, a scapito dei nuovi acquisti”, corriamo il “rischio di destabilizzare il tutto del tutto il tutto il Filière “.

caricamento …

>> Il nostro servizio – Fai risparmi Testando il confronto della nostra assicurazione sanitaria

evita l’esilio dei disabili francesi

il bilancio 2020 della “sicurezza” include un’altra misura per le persone con disabilità: si rivolge più precisamente all’incirca 550 adulti, con autismo o altro tipo di disabilità, vincolati ogni anno a “esilio” in uno stabilimento specializzato in Belgio, per mancanza di luogo in Francia. Per “terminare” queste “separazioni sottoporte”, il governo sbloccherà 90 milioni di euro in tre anni (20 milioni nel 2020) per sviluppare “soluzioni alternative fino alle esigenze delle persone e delle famiglie”, principalmente nelle regioni più colpite da queste situazioni “Esilio”, l’Ile-de-France, l’Hauts-de-France e il Grand East.

In breve comunicato stampa, le associazioni nazionali dell’Unione dei genitori, delle disabilità mentali e dei loro amici (Unpei) ha condiviso le sue “domande” dopo l’annuncio del governo. “Cosa mettiamo dietro la parola alternativa, concretamente?”, Ha interrogato l’Associazione, che si chiede se questi annunci saranno sufficienti a “rispondere all’emergenza” per le famiglie.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *