Il contenuto di rame è uno dei controlli utili sui sacchi di cibi per evitare carenza o rischio tossico.

rame è un tracciate di rischio

rame è un elemento oligo a rischio di carenza e a rischio di tossicità dimostrata in umani e animali.
Le assunzioni di rame sono disponibili per alimenti ingeriti, il più ricco di rame, per il cane, la frattaglie (fegato e reni), frutti di mare, grani di grano, legumi.
alcuni additivi utilizzati nel mangime industriale contengono rame, la biodisponibilità del solfato di rame e chelati è maggiore di quello dell’ossido di rame.
Il rame viene eliminato a circa il 98% nella bile, molto poco nelle urine, sulla saliva, del sudore e delle unghie.

calcio, zinco, ferro, vitamina C, zolfo, metalli pesanti, zuccheri solubili in dosi elevate diminuiscono l’assorbimento del rame. Nella dieta del cane, i fattori più importanti da considerare sono zinco e calcio.
Il rame è un cofattore di molti enzimi. È essenziale per la formazione di collagene e partecipa alla pigmentazione dei capelli (sintesi della melanina).
Condizioni It Condizioni La solidità dello scheletro, consente l’assorbimento del ferro (il cui metabolismo è intimamente legato a sé stessi) e il Maturazione dei globuli rossi. Partecipa anche alla sintesi degli ormoni neuro-endocrini.

Non più di 25 mg / kg di cibo

in Europa (Fediaf 2014), i livelli minimi raccomandati sono da 7.2 a 8.3 mg cu / kg ms nel cane adulto e 11 mg cu / kg MS per cuccioli e femmine nell’allevamento.
La forma di solfato viene assorbita a circa il 60% nel cane.
La dose totale totale del rame totale consentita In Europa è 25 mg per kg di alimentazione completa al 12% di umidità (UE 2018/1039 del 23 luglio 2018).

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *