È dimostrato che la crosta oceanica è costantemente rinnovata, questa durante la sua espansione in base al modello del tapis roulant. È il geologo americano Harry Hess che ha progettato questo modello nel 1962 per spiegare la formazione e la dinamica della crosta oceanica. Questo modello stabilisce che la “crosta oceanica, creata a livello dorsale mediante correnti ascendendo e sepolto nelle fosse oceaniche con le correnti scendendo, è continuamente riciclata mentre la crosta continentale, a causa della sua leggerezza, deriva sulla superficie della superficie. Terra” . Al giorno d’oggi, l’età della crosta oceanica è inferiore o uguale a 200 milioni di anni. La crosta continentale può essere più vecchia di quanto non sia rinnovata.

RadioChronologia consente di determinare l’età delle rocce. Si basa sulla determinazione della mezza vita degli elementi radioattivi trovati nelle rocce. Elementi chimici come rubidio e stronzio presente nelle rocce della crosta continentale utilizzati come geocronometri consentono di uscire dalle rocce la cui età può raggiungere fino a diversi miliardi di anni. Il principio di radiocronologia si basa sulla misurazione in diversi campioni di un rapporto rack87RB / 86SR e 87SR / 86SR e quindi traccia la linea isocrona. L’età della roccia è ottenuta dalla formula T = ln (A + 1) / λ dove “A” è la pendenza della linea isocrone e “λ” la costante di disintegrazione dell’elemento radioattivo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *