Le principali indagini dal 1990 il trasporto commerciale (precedentemente indicato come trasporto pubblico) hanno segnato la storia del civile Aviazione e Bea per il loro pubblico, media o dimensioni tecniche.

Absheimmodir incidente

L’Airbus A320 decolla Basel-Mulhouse, in direzione di Habsheim il 26 giugno 1988. Il dispositivo vola pochi minuti, ma i piloti non individuano ancora la pista. Non lo vedranno molto tardi. L’aereo ha fatto una discesa molto più veloce del previsto. L’A320 registrato F-GFKC di Air France presenta il treno e le persiane, fino a 100 piedi di altezza (30 m) per una presentazione durante una riunione aerea sopra l’Arabsheim Aerodrome (vicino a Mulhouse). Lo scopo della manovra è di trasferirsi in alfa max (altezza molto bassa, a velocità molto bassa, sopra l’aerodromo), prima di prendere un corso a sud-est verso il Monte Blanc. Oltre ai sei membri dell’equipaggio, trasporta 130 passeggeri per questo breve volo dimostrativo, alcuni giornalisti e persone che fanno un battesimo dell’aria in questa nuova generazione di dispositivi Airbus. Il pilota sceglie di rallentare a bassa velocità e tenere il naso dell’Aeromobile molto pretendente come previsto, i controlli del volo elettrico del dispositivo rendono questo esercizio ancora molto meno rischioso rispetto ad altri dispositivi. Ma mentre l’aereo continua a sbavare oltrepassare una manovra di atterraggio, si avvicina al suolo; Il pilota interrompe la sua presentazione e dà i gas. Tira sulla manica per riprendere l’altitudine ma il computer di bordo, temendo una bancarella, raddrizza l’aereo, il che lo fa perdere quota, contrariamente a ciò che il comandante voleva; Il retro aggancia la cima degli alberi e l’aereo si schianta nella foresta alla fine della pista.

Incidente del Monte Sainte-Odilemodir

Il 20 gennaio 1992, l’Airbus A320 registrato F-GGG, gestito dalla società Air Inter esegue il legame regolare tra Lione-SaLas e Strasburgentzheim sotto la radio ITF 148 DA indicativo. Il decollo di Lione si svolge intorno alle 17:20 con 90 passeggeri, 2 membri dell’equipaggio tecnico e 4 membri dell’equipaggio commerciale.

il furto è fatto senza alcun problema riportato dall’equipaggio. La traccia in servizio a Strasburgo-Entzheim è 05. Dopo aver ascoltato le informazioni dell’ATIS, l’equipaggio prevede di effettuare una procedura di approccio per la traccia 23, seguita da attrazioni per un atterraggio in un atterraggio in pista 05.

Prima di trasferire l’aeromobile nell’agenzia di approccio Strasburgo, il Centro di navigazione aereo regionale (CRNA) è da Reims per scendere al livello di volo 70 al punto di volo.

alle 18:09 , il contatto è stabilito con il controllo dell’approccio Strasburgo. L’aereo ha attraversato il livello del volo 150 in discesa e la sua distanza da Vor Str è di circa 22 miglia nautiche. Il controllo di Strasburgo lo autorizza a continuare la sua discesa verso l’altitudine di 5000 piedi QNH, quindi, dopo aver annunciato il suo passaggio da Andlo, autorizzarlo a un approccio VOR-DME per la traccia 05.

Tuttavia, tuttavia, Data l’altitudine e la velocità dell’aereo, la procedura di approccio diretto non è più fattibile, e l’equipaggio riporta al controllo la sua intenzione di eseguire una procedura che hanno 23 seguito da viste per la traccia 05.

il controllo Avvertelo che questa scelta impone un attesa, perché tre piani sono istanti pelati, la pista 05, sotto piano di volo IFR. L’equipaggio quindi adatta la sua strategia e notifica il controllo che farà una procedura VOR-DME completa per la traccia 05. Il controllo propone quindi una guida radar per riportarla ad Andlo accorciando la procedura di approccio. L’aereo è pochi secondi da Vor Str. L’equipaggio accetta ed esegue le evoluzioni indicate dal controller: girare a sinistra in direzione del Capo 230 per una distanza parallela all’asse di rottura, quindi restituire il ritorno al punto Andlo.

Alle 18:19, il controller informa l’equipaggio che l’aereo è attraverso il punto Andlo e lo autorizza sull’approccio finale. L’aereo avvia quindi la sua discesa, sostanzialmente alla distanza prevista dalla procedura di approccio, 11 miglia nautiche di Vor str. Trenta secondi dopo il controller chiede all’equipaggio di ricordare la verticale di Str. L’equipaggio accusa la ricevuta. Questo è l’ultimo contatto con l’aereo.

Il relitto si trova alle 22:35 su un pendio del Mont “La Bloss” ad un’altitudine topografica vicino a 800 metri (2620 piedi), circa 0,8 miglia nautica (1500 m) a sinistra di L’asse di avvicinamento e 10,5 miglia nautiche (19,5 km) della soglia della traccia.

Incidente del Concorde in Roissymodification

25 luglio 2000 alle 16:44 Il Concorde registrato F-BTSC e gestito da Air France Company si è schiantato sul territorio del Comune di Gonesse (95) Poco dopo il decollo dall’aerodromo di Roissy Charles de Gaulle. L’aereo stava volando su richiesta AFR 4590 a New York. I cento passeggeri, i nove membri dell’equipaggio e quattro persone sul terreno sono stati uccisi.

Immediatamente dopo l’incidente, due squadre del Bea sono andate, una a Parigi Charles de Gaulle, l altro sul sito di Gonesse Dove, in coordinamento con i gendarmi del trasporto aereo, hanno effettuato i primi costituenti e ricerche.

Il giorno successivo, 26 luglio, Jean-Claude GaysOt, ministro delle attrezzature, dei trasporti e dell’alloggiamento, ha nominato un Commissione di indagine per aiutare il Bea nel suo lavoro. Questa commissione, composta da personalità note per le loro competenze e presieduta da Alain Monnier, capo dell’ispettorato generale di aviazione civile e meteorologia, ha incontrato undici volte. Ha consigliato gli investigatori sul lavoro e la guida dell’indagine e hanno contribuito alla stesura e all’approvazione delle relazioni. Teneva la sua ultima riunione il 19 dicembre 2001.

Airbus Rio-Paris Aircraft of Air Francedefier

La notte di domenica 31 maggio a lunedì 1 giugno 2009, il Airbus A330-203 registrato F-GZCP sfruttato da Air France Company è diventato danneggiato nell’Oceano Atlantico. L’aeromobile è decollato alle 22:29 per rendere il volo normale AF 447 tra Rio de Janeiro Galeão e Paris Charles de Gaulle. Dodici membri dell’equipaggio (3 PNT, 9 PNC) e 216 passeggeri appartenenti a trentadue nazionalità erano a bordo. L’ultimo scambio radiofonico tra l’equipaggio e il controllo brasiliano si è svolto a 1 h 35. Tra 02 ore 10 e 02 H 15, un messaggio di posizione e 24 messaggi di manutenzione sono stati emessi dal sistema ACAR automatico. Lunedì 1 giugno 2009 alle 07:45, Bea è stato avvisato dal Centro di coordinamento delle operazioni Air France.

Dopo aver avuto la certezza che l’aereo era scomparso in acque internazionali e in conformità con i regolamenti in Forza, il Bea, come autorità di indagini sulla sicurezza della registrazione dell’aeromobile, ha aperto un’indagine sulla sicurezza e una squadra si è formata per guidarlo.

In conformità con le disposizioni dell’allegato 13, Brasiliano, Americano, Britannico I rappresentanti accreditati tedeschi e senegalesi sono stati associati all’inchiesta ai sensi dei produttori dei motori (NTSB) e perché hanno portato informazioni essenziali per l’indagine (CENIPA, AAIB, BFU, ANAC).

Airbus incidente da The GermanwingsModifier

L’incidente di volo 9525 di Germanwings, un collegamento regolare di volo Barcellona (Spagna) a Düsseldorf (Germania) è avvenuto il 24 marzo 2015 alle 9:41 UTC (o 10:41 CET), in Prads -Ha. Ute-Bleone nelle Alpi del Sud francese, seguendo un atto volontario del copilota dell’Airbus A320-211, Andreas Lubitz. I 144 passeggeri e sei membri dell’equipaggio sono stati uccisi sul posto nell’incidente. Costituisce il terzo più grande disastro d’aria in Francia dal numero di vittime.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *