Un giovane rinoceronte lanoso è stato scoperto praticamente intatto nel terreno congelato sul bordo di un fiume a Yakutia, una regione situata nella Siberia nord-orientale. La carcassa, intatta a circa l’80%, non è ancora stata studiata dagli scienziati, ma sembra che parte di questi organi interni non sia scomparsa. I denti, una parte dell’intestino ancora intestino e dei tessuti è possibile identificare.

La datazione del radiocarbonio non è stata ancora fatta, ma Valery Plotnikov, un ricercatore dell’Accademia Des Russian Sciences presente sulla posizione di La ricerca, ritiene che avrebbe vissuto diverse migliaia di anni fa, tra 20.000 e 50.000 anni. Secondo le osservazioni, i giovani rinoceronti lanosi, che non hanno più di 4 anni, morirono di annegare mentre era separato da sua madre.

La scoperta è stata fatta in agosto da un abitante, Alexei Savvin, non Lontano dal sito di cui Sasha, gli unici rinoceronti lanosi trovati fino ad oggi, è stato riesumato nel 2014.

il lanoso Rhinoceros conservato nel permafrost in Siberia. © Valery Plotnikov
I rinoceronti lanosi conservati in permafrost in Siberia. © Valery Plotnikov

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *